Criminali come noi (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film argentino, bellissimo, che parla di una crisi economica come quella che si dice stia arrivando dopo il coronavirus, con Ricardo Darín, che in spagnolo ha il titolo meraviglioso di La odisea de los Giles, e hanno tristemente tradotto come Criminali Come Noi.

Dico tristemente perchè “los giles” definisce molto meglio che “noi” ai protagonisti, essendo una parola che si usa per coloro che non contano, che possono essere sfruttati o presi in giro, tonti, incauti, onesti…

L’hanno definita una commedia proletaria perchè racconta la storia di gruppo di “giles”, ognuno completamente diverso, che, in un paesino vicino alla Costa, aveva deciso di affrontare la crisi economica creando una cooperativa.

Con la poca fortuna di ascoltare un burocrate senza scrupoli che li convince, per chiedere in prestito i soldi che li mancavano, a mettere quelli che hanno in banca proprio il giorno prima della crisi del Corralito, restrizione governativa alla libera disposizione della liquidità.

Sono persone semplici, con poca iniziativa ma tanta volontà, che sopportano al meglio che possono l’ulteriore colpo della vita fino a quando questa offre loro una possibilità di risarcimento e la sfruttano con il coraggio che solo chi non ha troppa testa può avere.

Una storia ottimistica con un messaggio di speranza per tutti, per chiunque, se ci diamo da fare uniti e coordinati, possiamo fare tutto.

 L’avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nella vita non ci sono errori, solo lezioni. Non esiste qualcosa che si possa chiamare esperienza negativa, ma occasioni per crescere, imparare e procedere lungo la strada del dominio di sé. Anche il dolore può essere un meraviglioso maestro

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.

l’universo in tasca

l’universo in tasca

Dicono che c’era una volta un grande guerriero, famoso perchè vinceva le battaglie con facilità. I suoi omini che lo ammiravano tanto che avrebbero dato la vita per lui. Dicevano che era rigido ma giusto, che aveva i piedi per terra ma anche un tocco magico.