conoscere il destino

04 Jan 21

Dicono che c’era una volta un uomo che voleva, a qualsiasi costo, sapere in anticipo cosa gli deparava il futuro, quali dei progetti che intrapprendeva sarebbero andati bene o male, che tipo di problemi avrebbe avuto e persino quando e come sarebbe morto.

Spendeva molti soldi in indovini, che promettevano le risposte che cercava, ma non era mai abbastanza contento delle risposte. Cercava sempre qualcosa di nuovo, nessuno gli ispirava abbastanza fiducia.

Un giorno, quasi per caso, mentre preparava un nuovo progetto in una città in cui non aveva mai lavorato, sentì parlare di un posto in cui avrebbe trovato quello che cercava, un posto in cui ognuno poteva trovare il suo destino scritto in una pietra.

Lasciò tutto quello che stava facendo e andò a cercare quel posto, convinto che avrebbe trovato la sua pietra e deciso ad averla. Quando arrivò nel negozio, una commessa molto giovane gli parlò come se lo conoscesse, lo salutò per nome anche se non l’aveva mai visto e gli confermò che era nel posto giusto.

Quando chiese la sua pietra e seppe il prezzo, si stupì che fosse così basso. Poi, mentre la commessa andava nel retro a cercarla, guardò le pietre degli altri e notò qualcosa di strano.

 — Mi scusi, — disse non appena la ragazza tornò con una pietra nella sua mano — devo essere molto stanco, mi è sembrato di vedere come si muoveva il disegno di una delle pietre.

— Sì, sì. — disse lei — Non è la stanchezza, i disegni si muovono. Il destino è scritto nelle pietre ma può cambiare quando noi cambiamo. Quei disegni che ha visto muoversi sono cambiati perchè le persone sono cambiate. È per questo che conoscere il futuro costa così poco. Perchè dipende dal passato. Ma anche dal presente e, se il presente non è uguale al passato, può cambiare.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Incamminatevi sul sentiero della manifestazione della vostra spiritualità praticando l'amore incondizionato. Realizzerete la divina connessione liberandovi di tutti gli strumenti dell’io: giudizio, ira, moralismo, prediche, odio, rancore...

Wayne W DyerInventarsi la vita

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.