condividere il taxi

Noelle ultime settimane ho iniziato un corso meraviglioso, in spagnolo, in cui si utilizzano dei racconti fiabeschi per entrare in contatto con l’inconscio, con l’anima, con quella parte di noi più nascosta che normalmente non ascoltiamo.

L’insegnante, che si fa chiamare pilota perchè ti “porta” in questo viaggio verso il tuo interno, oltre alle lezioni, ogni tanto fa delle puntate speciali dedicate a diversi argomenti e una di quelle che ho adorato è stata quella sulla coppia. Anche se secondo me si potrebbe allargare a qualsiasi tipo di rapporto, non solo di coppia.

Dice che quando conosciamo qualcuno è come se fossimo in aeroporto alla coda per prendere il taxi, e i taxi sono abbastanza grandi da entrare con altre persone perciò scegliamo qualcuno con cui condividere “il taxi”. Ma ci devono stare i bagagli di entrambi… Perciò se abbiamo troppe valigie facciamo fatica.

In più, dice, quando arriviamo in albergo, e tiriamo fuori le cose dalle borse, devono stare bene anche all’altro. Perchè tutto quello che portiamo sono cose che abbiamo preso da altri e che continuiamo a voler vedere attorno a noi. Non sempre sono cose carine, ma sono cose di cui crediamo di avere bisgono.

Che ne pensate? Vi sembra interessante come metafora?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cambiando il modo in cui elaborate ogni evento che via via si presenta sul vostro cammino, potrete vivere una vita felice e realizzata, priva di disordine emotivo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.

Mi faccio una promessa (2020)

Mi faccio una promessa (2020)

Con l’arrivo delle vacanze mi torna sempre il desiderio di ordine in casa. Quest’anno ho letto Mi faccio una promessa, entro tre mesi la mia casa sarà uno spettacolo, trovato per caso tra le novità di Amazon Kindle Unlimited.