Come Cambiare il Proprio Passato (2015)

In questo libro, Giulio Cesare Giacobbe, come sempre con un titolo accattivante e provocatore, ci racconta il suo sistema personale per Cambiare il Proprio Passato, visto come la causa della nostra sofferenza psichica, ma anche come qualcosa che non esiste più.

 Partendo dal fatto che il passato, infatti, non esiste più e che ci condiziona solo attraverso il modo in cui lo ricordiamo, attraverso la nostra memoria, analizza questa e scopre che, sebbene non si piò cancellare nè modificare, si può sovrascrivere.

Partendo dal fatto che i ricordi sono delle suggestioni, specie di film che abbiamo “girato” osservando la realtà e che diventano più “forti” ogni volta che li ricordiamo o che li riguardiamo nella nostra mente…

Propone di fare un “trapianto di memoria“, di offrire alla nostra mente dei film diversi da ricordare, delle suggestioni diverse da rivedere, da immaginare, visto che il nostro cervello non capisce la distinzione, sul piano emotivo, fra realtà e immaginazione…

Nel libro mostra come la memoria può essere modificata e quindi può essere modificato anche il passato come vissuto mnemonico soggettivo capace di influenzare il nostro comportamento presente e futuro.

Un libro pieno di casi clinici, e allo stesso tempo di facile lettura, per dimostrare che il trapianto di memoria è una metodica praticabile e risolutiva nei casi di traumi pregressi non rimossi causanti disturbi della personalità.

Il trapianto di memoria è una tecnica che appartiene di diritto alla psicoterapia evolutiva, che sulla suggestione della visualizzazione guidata ha fondato la propria caratteristica operativa

L’avete letto? no? Leggetelo e ditemi se vi piace… 

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quando superi le tue paure, ti senti libero...

 

Il metodo Ikigai (2018)

Il metodo Ikigai (2018)

Questa settimana ho letto per voi un libro molto interessante: Il metodo Ikigai. I segreti della filosofia giapponese per una vita lunga e felice, in cui Héctor García ci racconta di un suo viaggio e delle esperienze fatte con i centenari Giapponesi.

Il buco (2019)

Il buco (2019)

La prima volta che ho visto qualche immagine di questo film, mi ha infastidito. Poi ho visto qualche recensione e ho pensato di guardarlo, andando oltre la superficie e devo dire che tanto le metafore come il simbolismo mi hanno veramente coinvolta…

empatia consapevole

empatia consapevole

Cercando immagini per rappresentare l’empatia ho trovato questi due fantastici ometti con la scritta “so esattamente come ti senti”. Loro non sono esattamente uguali ma hanno quel che sembra esattamente lo stesso problema.