Come Cambiare il Proprio Passato (2015)

In questo libro, Giulio Cesare Giacobbe, come sempre con un titolo accattivante e provocatore, ci racconta il suo sistema personale per Cambiare il Proprio Passato, visto come la causa della nostra sofferenza psichica, ma anche come qualcosa che non esiste più.

 Partendo dal fatto che il passato, infatti, non esiste più e che ci condiziona solo attraverso il modo in cui lo ricordiamo, attraverso la nostra memoria, analizza questa e scopre che, sebbene non si piò cancellare nè modificare, si può sovrascrivere.

Partendo dal fatto che i ricordi sono delle suggestioni, specie di film che abbiamo “girato” osservando la realtà e che diventano più “forti” ogni volta che li ricordiamo o che li riguardiamo nella nostra mente…

Propone di fare un “trapianto di memoria“, di offrire alla nostra mente dei film diversi da ricordare, delle suggestioni diverse da rivedere, da immaginare, visto che il nostro cervello non capisce la distinzione, sul piano emotivo, fra realtà e immaginazione…

Nel libro mostra come la memoria può essere modificata e quindi può essere modificato anche il passato come vissuto mnemonico soggettivo capace di influenzare il nostro comportamento presente e futuro.

Un libro pieno di casi clinici, e allo stesso tempo di facile lettura, per dimostrare che il trapianto di memoria è una metodica praticabile e risolutiva nei casi di traumi pregressi non rimossi causanti disturbi della personalità.

Il trapianto di memoria è una tecnica che appartiene di diritto alla psicoterapia evolutiva, che sulla suggestione della visualizzazione guidata ha fondato la propria caratteristica operativa

L’avete letto? no? Leggetelo e ditemi se vi piace… 

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Praticate la gentilezza verso voi stessi e gli altri ogni volta che vi è possibile. Desistete dal bisogno di aver ragione e di vincere e optate invece per essere gentili: ben presto conoscerete la gioia della pace interiore.

Wayne W DyerWayne W DyerInventarsi la vita

 

contenitore e contenuto

contenitore e contenuto

Dicono che c’era una volta un uomo molto ricco che chiese al monastero del suo paese una funzione religiosa per conmemorare la morte del padre avvenuta l'anno prima. Disse che, siccome la sua famiglia era notevole e molto generosa, volevano che fosse ufficiata dal...

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Questa settimana, ho letto Gli ordini dell’aiuto di Bert Hellinger. Un libro che  parla dell’aiuto, dal punto di vista sistemico, e delle regole per aiutare con  il metodo delle Costellazioni Familiari e connettendosi con il sistema, con la coscienza collettiva, per integrare gli aspetti e i personaggi ignorati in ogni situazione.

Hereafter (2010)

Hereafter (2010)

Questa settimana ho guardato Hereafter, un film diretto da Clint Eastwood e protagonizzato, tra altri, da un grandioso Matt Damon. Un film sulla vita e la morte, sulla linea sottile che le separa, sulle persone che possono attraversarla, con esperienze premorte o sentendo delle voci dall’altro lato.