colori e numeri (2016)

Lo scorso weekend mi sono ritrovata fra le mani un libriccino di Louise Hay, Colori & numeri. La guida personale sulle vibrazioni positive quotidiane, un piccolo manualetto per scoprire come programmare al meglio il nostro tempo sfruttando giorno per giorno il nostro numero personale, per sentirci più in armonia con noistesso e gli altri.

Un libro molto pratico che ci parla di un modo in cui possiamo usare la numerologia ogni giorno. Partendo dal fatto che, così come quando si studiano i transiti in astrologia, ogni giorno ha un numero universale e ha un numero per noi, legato ad un tipo di energia, che… possiamo imparare a riconoscere e sfruttare.

Ogni giorno, per ognuno di noi, ha un energia tripla, legata a tre numeri, il nostro numero personale dell’anno, che si calcola sommando i nostri giorno e mese di nascita e il numero universale dell’anno (la somma dei quattro numeri dell’anno), quello del mese (che si calcola sommando il numero del mese a quello personale dell’anno) e quello del giorno che si calcola sommando il numero del giorno al numero personale del mese.

Per ogni numero c’è un energia, una vibrazione, un colore, un tipo di attività che è più facile che abbia successo. 

Per esempio, i giorni con energia di tipo uno (dell’anno, del mese o del giorno) il colore più adatto sarebbe il rosso rubino, e sono giorni in cui possiamo iniziare con buone prospettive delle attività, dei progetti, delle relazioni…

Invece,  i giorni con energia di tipo nove i colori più adatti per sfruttare questa energia sarebbero i toni pastello,e le attività che sarebbero più facili sono quelle legate a chiusure e finalizzazioni delle cose.

L’avete letto? Cosa ne pensate?… Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Sii scettico, ma impara ad ascoltare. Non credere a te stesso e a nessun altro

Don Miguel RuizDon Miguel RuizIl Quinto Accordo

 

flow (1990)

flow (1990)

Ieri mi è arrivato un email che diceva che, finalmente, si può leggere uno dei miei libri preferiti sugli argomenti di cui parliamo normalmente anche in italiano. Sto parlando di Flow di Mihály Csíkszentmihályi, che io ho letto più di vent’anni fa ma di cui ancora non avevo potuto parlarvi.

la gente che e la gente quando

la gente che e la gente quando

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato, come promesso, delle diverse parti di noi e di una tecnica per riconoscerle, per integrarle, ma soprattutto abbiamo parlato del perchè stiamo facendo questi incontri, per diventare dei giocatori livello P.R.O. di questo gioco che è la vita.

la trappola della vittima

la trappola della vittima

Abbiamo parlato molte volte dell’analisi transazionale e di uno dei suoi concetti principali, l’esistenza in ognuno di noi di tre diversi tipi di personalità che riflettono i tre stati dell’io, bambino, adulto e genitore. Oggi voglio parlarvi di un’altro aspetto importante il triangolo psicodrammatico.