chi credi di essere

Se c’è una parola che ho odiato da ragazzina e adesso amo come amo la vita è potenzialità. Da ragazzina la odiavo perchè avevo fretta, volevo essere qualcosa e non mi interessava poter diventare molte cose. Invece, oggi ho capito che le potenzialità sono meravigliose, soprattutto quando quel qualcosa che siamo diventati non ci piace o non ci basta.

Nel prossimo evento di facciamo pace, parleremo di chi siamo, chi siamo diventati, chi crediamo di poter diventare. Parleremo di come si è costruita quella che chiamiamo la nostra personalità. E di come possiamo cambiare gli aspetti di questa che non amiamo, che non ci fanno felici.

Abbiamo già parlato del fatto che la nostra personalità dipende dai nostri pensieri e dalle nostre parole, dai nostri atti e dalle nostre abitudini. In questo incontro parleremo di come funziona questa dipendenza, in relazione col tempo. Di come la nostra personalità di oggi (il nostro corpo, le nostre possibilità, le nostre potenzialità), dipendono delle nostre abitudini di ieri. E di come la nostra personalità e le nostre possibilità di domani dipenderanno di quello che pensiamo, diciamo e facciamo oggi.

E parleremo dello strumento migliore che abbiamo per gestire questa dipendenza, per tornarla a nostro favore… che è la consapevolezza. L’abitudine di guardarci dentro, di scegliere con la nostra testa, di comprendere cosa ci piace e cosa non ci piace, di decidere per noi stessi cosa vogliamo e cosa non vogliamo, invece che seguire sempre delle norme esterne e dei dettami di una qualsiasi figura autorevole esterna, oggettivamente corretti.

Cosa ne pensate? Vi incuriosice la cosa? Vi aspetto!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se prendete la vostra felicità e la mettete nelle mani di un'altra persona, prima o poi quella persona la distruggerà.

 

Mi faccio una promessa (2020)

Mi faccio una promessa (2020)

Con l’arrivo delle vacanze mi torna sempre il desiderio di ordine in casa. Quest’anno ho letto Mi faccio una promessa, entro tre mesi la mia casa sarà uno spettacolo, trovato per caso tra le novità di Amazon Kindle Unlimited.

Il principe dimenticato (2020)

Il principe dimenticato (2020)

Oggi mi sono guardata di nuovo un film con Omar Sy, il principe dimenticato, come in famiglia all’improvviso, una bellissima storia di un padre e di sua figlia. In questo caso, ambientata in due mondi, quello reale e quello della fantasia.

spronare

spronare

Quando dico che sono una life coach molti rispondono “ah, sei una motivatrice!”. In realtà, no. Per come lavoro io, parlare di motivazione è spesso troppo superficiale, infatti non sempre funziona, io cerco di lavorare su un livello un po’ più profondo.

si stava meglio

si stava meglio

In questi giorni in cui la maggior parte dei miei amici e conoscenti discute sulle misure contro il COVID, tra i commenti su mascherina si o mascherina no, e vaccino si o vaccino no… qualcuno è risucito a tirare fuori il famoso “si stava meglio quando si stava peggio”.