C’est la Vie – Prendila come viene (2017)

Oggi voglio parlarvi di un film sulla legerezza, sulla rinuncia al controllo e su tutte le cose che possono uscire dai binari e rientrarci, senza farci deragliare… ma solo prendere qualche scossone. C’est la vie: Prendila come viene, e non ti preoccupare più di tanto.

La storia di un evento importante, moltissime persone coinvolte tanto diverse quanto scollegate. Ognuno con i suoi interessi, con le proprie priorità, con il proprio passato e soprattutto con i propri problemi.

E di un susseguirsi di imprevvisti che complicano ogni aspetto di un piano di per sè complesso e complicato. Un matrimonio  pianificato meticolosamente per essere così speciale e indimenticabile… che finisce per esserlo ancora di più con l’aiuto del fato.

Una serie di contrattempi che si vanno a compensare creando delle situazioni incredibili, in alcuni momenti persino di pericolo, ma che si risolvono da sole come da sole si erano create.

Un film sulle attese, pretese e aspettative, sulle ansia, le paure e le frustrazioni e tutto quello che può fare girare il mondo verso l’autodistruzione… ma anche sull’amore, l’amicizia, l’attrazione, e tutto quello che lo fa girare di nuovo nel verso costruttivo.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Quando due persone s’incontrano, e una sta a testa in giù, non è così semplice stabilire chi dei due sta nel verso giusto.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

proteggersi o non proteggersi

proteggersi o non proteggersi

La settimana prossima, all’incontro del mese di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, continueremo il nostro percorso per smontare fake news, falsi miti e falsi bisogni” e parleremo in maniera più personalizzata di protezione e sicurezza.

la libertà di espressione

la libertà di espressione

In questi ultimi anni di boom dei social media, molti dicono che con questi mezzi l’intelligenza è diminuita, altri che era già bassa ma non lo si vedeva. Ognuno può dire la sua e arrivare a migliaia di persone, dai politici all’ultimo arrivato come la signora di “non c’è coviddi”.

l’ottavino

l’ottavino

Dicono che c’era una volta una orchestra famosa, conosciuta da tutti perché la loro musica era perfetta, speciale, unica, e suonava come una melodia celestiale. Ovunque suonavano, il pubblico rimaneva sempre affascinato…

Diventa chi sei (2018)

Diventa chi sei (2018)

Oggi vorrei parlare di un libro diverso, dopo le vacanze si torna al lavoro e molti si chiedono se il loro lavoro sia il migliore per loro o se dovrebbero cambiare. Emilie Wapnick nel suo libro Diventa chi sei, Una pratica guida per persone creative che hanno molteplici passioni e interessi, ci parla di come rispondere a questa domanda.

What women want (2000)

What women want (2000)

a settimana scorsa, dopo che ve ne ho parlato, mi sono guardata di nuovo What women want, del 2000. Erano tempi in cui le donne iniziavano timidamente ad reivindicare un ruolo più attivo da quello “tradizionale”, al lavoro e nella vita e questo spaventava alcuni uomini…