appena un minuto (2019)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film italiano molto simpatico, Appena un minuto, una bellissima riflessione su come viviamo la nostra vita, sul tempo, sulle seconde opportunità, sull’inerzia e la possibilità di cambiare le cose.

Un uomo attaccato al suo vecchio telefonino che, convinto da famiglia e amici a comprare un nuovo smartphone, entra in un negozio cinese e compra un cellulare in grado di portarlo indietro nel tempo, anche se solo di 60 secondi. All’inizio Impara ad usarlo, scopre anche che tutte le scorciatoie hanno un prezzo da pagare e quando e come usarlo al meglio.

La cosa più bella per me, è che lui prova e riprova, ogni volta la stessa azione, tornando indietro nel tempo di un minuto, sapendo la reazione dell’altro, perchè ha il telefono magico, ma impara ad ascoltare, e anche noi possiamo imparare ad ascoltare e usare quel che abbiamo imparato nella prossima occasione.

Se non l’avete visto, ve lo consiglio, a me è piaciuto veramente tanto, se l’avete visto, ditemi cosa ne pensate.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Sii scettico, ma impara ad ascoltare. Non credere a te stesso e a nessun altro

Don Miguel RuizDon Miguel RuizIl Quinto Accordo

 

flow (1990)

flow (1990)

Ieri mi è arrivato un email che diceva che, finalmente, si può leggere uno dei miei libri preferiti sugli argomenti di cui parliamo normalmente anche in italiano. Sto parlando di Flow di Mihály Csíkszentmihályi, che io ho letto più di vent’anni fa ma di cui ancora non avevo potuto parlarvi.

la gente che e la gente quando

la gente che e la gente quando

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato, come promesso, delle diverse parti di noi e di una tecnica per riconoscerle, per integrarle, ma soprattutto abbiamo parlato del perchè stiamo facendo questi incontri, per diventare dei giocatori livello P.R.O. di questo gioco che è la vita.

la trappola della vittima

la trappola della vittima

Abbiamo parlato molte volte dell’analisi transazionale e di uno dei suoi concetti principali, l’esistenza in ognuno di noi di tre diversi tipi di personalità che riflettono i tre stati dell’io, bambino, adulto e genitore. Oggi voglio parlarvi di un’altro aspetto importante il triangolo psicodrammatico.