appena un minuto (2019)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film italiano molto simpatico, Appena un minuto, una bellissima riflessione su come viviamo la nostra vita, sul tempo, sulle seconde opportunità, sull’inerzia e la possibilità di cambiare le cose.

Un uomo attaccato al suo vecchio telefonino che, convinto da famiglia e amici a comprare un nuovo smartphone, entra in un negozio cinese e compra un cellulare in grado di portarlo indietro nel tempo, anche se solo di 60 secondi. All’inizio Impara ad usarlo, scopre anche che tutte le scorciatoie hanno un prezzo da pagare e quando e come usarlo al meglio.

La cosa più bella per me, è che lui prova e riprova, ogni volta la stessa azione, tornando indietro nel tempo di un minuto, sapendo la reazione dell’altro, perchè ha il telefono magico, ma impara ad ascoltare, e anche noi possiamo imparare ad ascoltare e usare quel che abbiamo imparato nella prossima occasione.

Se non l’avete visto, ve lo consiglio, a me è piaciuto veramente tanto, se l’avete visto, ditemi cosa ne pensate.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Incamminatevi sul sentiero della manifestazione della vostra spiritualità praticando l'amore incondizionato. Realizzerete la divina connessione liberandovi di tutti gli strumenti dell’io: giudizio, ira, moralismo, prediche, odio, rancore...

Wayne W DyerInventarsi la vita

 

contenitore e contenuto

contenitore e contenuto

Dicono che c’era una volta un uomo molto ricco che chiese al monastero del suo paese una funzione religiosa per conmemorare la morte del padre avvenuta l'anno prima. Disse che, siccome la sua famiglia era notevole e molto generosa, volevano che fosse ufficiata dal...

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Questa settimana, ho letto Gli ordini dell’aiuto di Bert Hellinger. Un libro che  parla dell’aiuto, dal punto di vista sistemico, e delle regole per aiutare con  il metodo delle Costellazioni Familiari e connettendosi con il sistema, con la coscienza collettiva, per integrare gli aspetti e i personaggi ignorati in ogni situazione.

Hereafter (2010)

Hereafter (2010)

Questa settimana ho guardato Hereafter, un film diretto da Clint Eastwood e protagonizzato, tra altri, da un grandioso Matt Damon. Un film sulla vita e la morte, sulla linea sottile che le separa, sulle persone che possono attraversarla, con esperienze premorte o sentendo delle voci dall’altro lato.