Aiutare i genitori ad aiutare i figli (2019)

18 Jun 21

Siccome in questo periodo sto lavorando molto sulla genitorialità, mi sono letta Aiutare i genitori ad aiutare i figli. Problemi e soluzioni per il ciclo di vita,  di Giorgio Nardone. Un bellissimo libro sulla terapia indiretta, in cui i genitori assumono il ruolo decisivo di “coterapeuti” e diventano gli “specialisti” più vicini a cui i figli possono affidarsi.

Uno dei migliori libri sull’aiuto che io abbia mai letto, che può aiutare tutti i genitori, quelli che hanno problemi grandi e quelli che hanno problemi piccoli con i propri figli, a osservare le dinamiche attive nella propria famiglia per poter cambiarle e così risolvere più facilmente i problemi dei figli, modificando i propri atteggiamenti controproducenti e comprendendo come intervenire direttamente sulle realtà disfunzionali, giocando sulla centralità degli aspetti comunicativi e relazionali.

Dai problemi generati quando si pensa se avere o non avere un bambino, in cui i problemi sono tra i futuri genitori e le proprie famiglie di origine, che possono non essere completamente d’accordo e creare dei conflitti che poi potrebbero condizionare il rapporto con i figli.

Durante la gravidanza, in cui la madre può sentire dei cambiamenti fisioligici e psicologici, ansie, paure, intromissioni, e deve imparare a gestire tutto questo prima di diventino trastorni che potrebbe finire per riversare sul bambino.

Ci spiega come affrontare, con le techniche della terapia breve e del problem solving estrategico che abbiamo visto in altri libri, i problemi legati ai diversi cicli dello sviluppo dei bambini, 0-3 anni, 3-6 anni, 6-11 anni, 11-14 anni, 14-19 anni e 19-35 anni; così come alcuni problemi trasversali come quelli legati alla separazione dai genitori o ai ricatti emotivi e manipolazioni.

Per finire c’è un capitolo dedicato alla gestione degli altri membri della famiglia, soprattutto i nonni, e alla coerenza educativa, anche con insegnanti e persone coinvolte nell’educazione che possono perpetrare quelle migliori intenzioni che provocano i peggiori effetti.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.