Afterlife of the Party (2021)

Questa settimana mi sono vista un film leggero e simpatico Afterlife of the Party, un film su una ragazza molto festaiola e divertente che muore e ha la possibilità di risolvere ancora un paio di cose prima di decidere se va “su” o giù”, non è un tema molto nuovo, ma è raccontato in una maniera molto carina.

Come molti protagonisti dei film che parlano della morte prematura dei giovani, Cassie, vive una vita molto superficiale pensando che ci sarà tempo per crescere e per perdonare e chiedere perdono, ma soprattutto, per aspettare che siano gli altri a cambiare e non lei.

Come con tutti i film di questo tipo, possiamo imparare una cosa importante, ed è che ogni giorno abbiamo un’opportunità di cambiare, facendo quello che fa il fantasma, smettere di ascoltare il proprio EGO.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Non puoi evitare che tristezza e paura ti volino attorno; quello che puoi evitare è che si costruiscano un nido nella tua testa.

 

contenitore e contenuto

contenitore e contenuto

Dicono che c’era una volta un uomo molto ricco che chiese al monastero del suo paese una funzione religiosa per conmemorare la morte del padre avvenuta l'anno prima. Disse che, siccome la sua famiglia era notevole e molto generosa, volevano che fosse ufficiata dal...

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Questa settimana, ho letto Gli ordini dell’aiuto di Bert Hellinger. Un libro che  parla dell’aiuto, dal punto di vista sistemico, e delle regole per aiutare con  il metodo delle Costellazioni Familiari e connettendosi con il sistema, con la coscienza collettiva, per integrare gli aspetti e i personaggi ignorati in ogni situazione.

Hereafter (2010)

Hereafter (2010)

Questa settimana ho guardato Hereafter, un film diretto da Clint Eastwood e protagonizzato, tra altri, da un grandioso Matt Damon. Un film sulla vita e la morte, sulla linea sottile che le separa, sulle persone che possono attraversarla, con esperienze premorte o sentendo delle voci dall’altro lato.