After (2014)

Oggi voglio parlarvi di un libro diverso dal solito, non un libro di che spiega i misteri dell’animo umano da un punto di vista psicologico o filosofico, ma un romanzo famoso soprattutto per i dettagli erotici con cui racconta una storia di amore, amicizia, droghe e sesso fra ragazzi all’università,  After di Anna Todd.

Ve ne parlo prima di tutto perchè mi è piaciuto il modo in cui è scritto, parlando senza filtri di tutte quelle cose che tra adulti, e ancora di più fra adolescenti e adulti sono tabù. Infatti è diventato famoso tra le altre cose perchè è stato letto da molti adolescenti e persino preadolescenti, credo proprio perchè parla di cose che non possono parlare con nessun’altro.

Infatti, io l’ho letto quando c’è stato un po’ di polemica a scuola delle mie figlie perché lo stavano leggendo le ragazzine delle medie. Alcune mamme erano preoccupate per i contenuti sessuali ma a me hanno preoccupato molto di più altri elementi perchè ci sono tutti i tipi di relazioni, dall’amicizia, al rapporto genitori figli, all’attrazione e l’amore…

Il sesso è il motore che scatena tutto ma si parla di come siamo fatti di molte parti e da come possiamo avere più o meno personalità più o meno autodistruttive, di come possiamo dare il nostro meglio se troviamo le persone giuste, o il nostro peggio se frequentiamo le persone sbagliate.

E, soprattutto nel secondo volume, before, parla di quel che è succeso prima, di quello che ha portato le persone (in questo caso i ragazzi) a diventare quello che sono. Quelle cose che non racconteranno mai perchè hanno fatto loro tanto male daconvincere loro che non hanno altre possibilità.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.