10 regole per fare innamorare (2012)

Questa settimana mi sono guardata, sempre su Netflix, una simpaticissima commedia italiana sull’amore, sugli uomini e le donne, sui rapporti, con tutti gli stereotipi che potete immaginare e le strategie di attacco e di difesa: 10 regole per fare innamorare.

Un film sull’innamoramento e la conquista, sugli uomini che prendono le donne come prede da conquistare, da usare e poi buttare, che hanno delle regole per la conquista scientifica, fatta da apparenze, ipocrisia e cinismo, che pensano solo a fare innaorare le donne e quelli che si innamorano…

Come dicevo è una storia sugli stereotipi, con cui siamo cresciuti e che hanno condizionato in molti casi le nostre vite, sui consigli degli amici, o dei genitori, e sulle premesse su cui poggiano. Su come possiamo scegliere quali di queste premesse facciamo nostre e usiamo per farci vedere, per decidere quali parti di noi vogliamo o non vogliamo mostrare. E su come questa scelta condiziona non solo quello che facciamo ma anche quello che ci succede.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Annusa spesso il formaggio così da sapere quando sta invecchiando

 

Tutto normale il prossimo natale (2021)

Tutto normale il prossimo natale (2021)

Tra un mese è Natale e, siccome io amo il Natale ho iniziato a guardarmi i film di Natale di quest’anno con un film Brasiliano, Tutto normale il prossimo Natale, un film sullo spirito del Natale, particolare, che ha incantato persino me che non amo la comicità brasiliana.

l’ordine delle cose

l’ordine delle cose

Dicono che c’era una volta un uomo molto saggio a cui tutti andavano a chiedere consiglio e parole di conforto per ogni occassione. Dicono che una volta uno dei signori più ricchi del luogo gli chiese una frase importante per conmemorare la nascita del suo primo nipote.

La tua parola è una bacchetta magica (1927)

La tua parola è una bacchetta magica (1927)

Questa settimana, ho letto un’altro libro di Florence Scovel Shinn, questa volta ho letto La tua parola è una bacchetta magica, un po’ come il gioco della vita, un compendio di rifflessioni, affermazioni e storie sulla legge di attrazione e il New Thought.