voci nella testa

07 Feb 17

Non essendo psicologa non devo (e non saprei nemmeno) usare i termini giusti per descrivere certe cose. Ma tanto, i termini giusti variano da una scuola all’altra e nel tempo… perciò noi ci capiamo facendo degli esempi e creando una “nostra” terminologia.

Quando studio trovo diverse forme di spiegare le stesse cose e ho deciso di creare la mia, e ieri a facciamo pace, abbiamo sviluppato una delle mie “teorie”, che di teoría ha poco, è più una metáfora, una parabola, un gioco di parole, quello delle due squadre nella mente, di cui vi parlerò più volte perchè è uno dei miei argomenti preferiti.

Ultimamente un po’ ovunque, visto che siamo diventati tutti tuttologhi, si parla di termini sulla nostra mente, come EGO (normalmente scritto così in maiuscolo che sembra più inquietante), anima, personalità, sè, ecc. usati in qualsiasi nodo… per portarli nella funzionalità e nella pratica ho trovato una “mia” spiegazione. Per me noi abbiamo tante voci nella testa, senza essere schizofrenici, tutti.

Ogni voce parla in un modo diverso e di argomenti diversi, ha degli obiettivi e delle risorse diversi. E, personalmente credo che l’equilibrio e il nostro potenziale si raggiungano più facilmente ascoltando un po’ tutte. Anche se accontentarle tutte è impossibile. E si possono raggruppare in due squadre. La squadra dell’ego e la squadra dell’anima. Ma occhio, che non c’è una meglio dell’altra.

La squadra dell’ego ha come principale obbietivo la nostra supervivenza e ha una memoria quasi infinita di pericoli e di problemi a cui prestare attenzione. La squadra dell’anima ha come principale obiettivo esperimentare, provare tante cose, curiosare e vedere cosa succede…

Nell’incontro abbiamo visto molto di più, scriverò altri post, ma… per ora, potrebbe convincervi?

0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. io ⋆ Amor Ben, ottimizzatrice... - […] già parlato del fatto che abbiamo due tipi di voci nella testa, alcune appartengono a quella che chiamiamo la…

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.