spirale

Molte persone hanno delle idee sbagliate anche sull’illuminazione, il risveglio, il lavoro su se stessi, ecc. Chi pensa che sia una cosa che succede in un momento e dura da li in avanti per sempre, chi pensa che non tutti possono farlo, chi pensa che se ci riesci tutto va liscio e che, se non va tutto liscio vuol dire che non sei nella giusta strada… Ma non è così. Quasi mai!

Per come la vedo io, per come la spiega la scuola che seguo, la strada dello sviluppo personale è una spirale. A volte sale e a volte scende, sempre più lontano da un centro che è la nostra base, la nostra partenza, con tutta una serie di idee sul mondo e su noi stessi che ci hanno insegnato per farci diventare membri della communità.

Da quando si è formata la nostra personalità, per diffenderci dalle minacce che ci hanno insegnato a temere e combattere, inizia il gioco. Ad ogni giro di spirale dovremo disimparare alcune cose, imparare altre, e trovare delle risorse, che nei giri precedenti non credevamo nemmeno di poter possedere e utilizzare.

Ma anche delle sfide piccole e medie, sia per imparare ad usare i nuovi concetti e tecniche che per allenare le nuove capcità ed abilità. E soprattutto delle grandi prove per verificare se abbiamo imparato la lezione. Le cose che abbiamo imparato davvero non le possiamo dimenticare, le cose che sono diventate parte di noi, come la calma, la consapevolezza, il perdono non sono un amuletto che ci protegge dai “problemi”, ma uno strumento che ci aiuta a vederli e risolverli in maniera migliore.

 

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.