smontare scuse

Abbiamo già parlato di  procrastinazione e di come spesso perdiamo di vista i nostri obiettivi, nel solito tran tran di  tutti i giorni, di come ci sentiamo (e diventiamo) sempre più piccoli a furia di evitare cose che ci sembrano impossibili e di come ci perdiamo a furia di cambiare strada per evitare ostacoli o per seguire distrazioni.

 Da qualche parte ho letto una frase che ho adorato “l’uomo crede di essere una creatura razzionale ma in realtà è solo razionalizzatore”. Il più delle volte non riusciamo a prendere decisioni razionali, perciò dobbiamo renderle tali a posteriore, giustificarle, spiegarci razionalmente comportamenti, sentimenti…

 E così il nostro mondo diventa più razionale, non perchè veramente lo sia, ma perchè noi lo vediamo così. E questo non ci aiuta, anzi, per la maggior parte di noi è un arma di doppio filo che  taglia pezzi di noi insieme ai problemi che non siamo riusciti a risolvere.

Quando troviamo un problema, (o anche solo una distrazione) spesso lo usiamo come scusa per non fare quello che volevamo fare, ci fermiamo lì. Ma ci sono persone diverse (o almeno momenti diversi) gli ostacoli vanno smontati. Si cambia strada, è vero, ma non per evitare l’ostacolo, bensì per eliminarlo. Si fa dell’ostacolo un obiettivo, e si fa di tutto per superarlo.

Credo che se riuscissimo a fare questo più spesso, le nostre vite sarebbero molto più ricche e ci sentiremo molto meglio… Cosa pensate? Siete d’accordo con questa riflessione? Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.