seduzione per tutti

Come dicevamo la settimana scorsa, quest’anno prossimo stiamo preparando dei workshop tra cui uno sulla seduzione, per poter sedurre la persona giusta nel momento giusto, in cui si sveleranno i più importanti segreti di quest’antica arte… Perchè la seduzione comprende molti aspetti, rifletteremo insieme su diverse componenti…

S.- Per me la prima regola è comunque la sincerità, (infatti per me sempre il realismo vince) la capacità di stupire o di smuovere le persone, e anche la semplicità, anche se spesso bisogna trovare una strategia o un sistema per arrivare all’altro. In un certo senso bisogna seminare e stuzzicare, stimolare;

E.- Poi, serve anche entusiasmo, mettersi in gioco con le emozioni, e con le proprie energie. Con educazione e rispetto, per creare l’empatia necessaria per andare oltre la superficie;

D.- E decisione, perchè l’indecisione è uno dei maggiori problemi del nostro tempo. A volte vogliamo troppe cose e non riusciamo a concentrarci in una sola. E altre volte non abbiamo abbastanza fiducia in noi stessi perciò ci nascondiamo ed i risultati possono solo peggiorare;

U.- Bisogna anche fare sentire l’altro come una persona unica nel suo genere, apprezzare le sue qualità, con curiosità e scommettere sulla nostra unione, come qualcosa che potrebbe farci sentire ancora più unici e speciali;

Z.- E, soprattutto bisogna imparare ad usare lo zoom nella nostra comunicazione, per considerare sia gli aspetti piccoli che i grandi, gli alberi che il bosco.

Vi va? Vi incuriosisce? Rimanete in collegamento per essere aggiornati…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

ancora seduzione…

Continuando con il discorso della settimana scorsa, e con l’acronimo, vedremo le altre componenti che sono rimaste senza dettagliare nel primo articolo… eravamo rimaste allo zoom…

apprezzare e disprezzare

Una delle premesse del nuovo paradigma che facciamo più fatica a interiorizzare è il fatto che si dice che la realtà è neutra, che non è nè bella nè brutta, nè positiva nè negativa, nè giusta o sbagliata. Questo succede principalmente perchè ci hanno insegnato che c’è qualcosa di corretto e perfetto e che tutto il resto deve essere aggiustato.

tirare alla cieca

C’era una volta un Maestro zen che era un vero campione nell’arte del tiro con l’arco. Una mattina invitò il suo discepolo preferito a osservare una dimostrazione della sua abilità. Anche se l’aveva visto centinaia di volte, comunque obbedì al suo Maestro. Si recarono nel bosco accanto al monastero e raggiunsero un albero di quercia.

Il piccolo principe (1943)

Oggi voglio parlare di uno dei libri classici dello sviluppo personale anche se non è scritto da un guru, ma da un aviatore e scrittore, una persona con una personalissima capacità di osservare il mondo, Il piccolo principe, amato da tutti e da tenere sempre presente quando ci troviamo troppo imprigionati nei nostri ruoli di adulti.

se ti ho incuriosito...