rimandare e procrastinare

Questa settimana, con calma perchè era l’ultimo incontro prima delle vacanze, abbiamo continuato a parlare delle cose che non riusciamo a fare, questa volta analizzando le cose che “decidiamo” di non fare, di rimandare, o che continuiamo a procrastinare con un maggiore o minore grado di consapevolezza. Abbiamo parlato di come aumentare questa consapevolezza e su come sfruttare queste conoscenze per diventare più funzionali nella nostra vita.

Ci sono cosse che on riusciamo a fare ora, ma ci autoconvinciamo che le faremo in un’altro momento, più avanti, le rimandiamo a data certa o da definirsi, anche se in realtà spesso sappiamo che arrivata la data le rimanderemo di nuovo. Questo è quello che chiamiamo procrastinare, portare le attività, le discussioni, le cose che sappiamo di dover fare logicamente, ad un futuro incerto che speriamo non arrivi mai.

Infatti, spesso la procrastinazione diventa deleteria, perchè ci convinciamo di stare pensando prima di agire, e che questo sia funzionale perchè vuol dire che ci stiamo preparando; ma in realtà stiamo pensando troppo e male, per evitare di affrontare veramente una situazione, una persona, un impegno…

Sotto, sotto, normalmente c’è una paura, paura di non riuscire a fare l’attività di cui stiamo parlando, o almeno di non riuscire a fare come vorremmo; paura delle conseguenze di quell’attività, delle attività successive che questa genererà, o anche semplicemente paura di prendere decisioni sbagliate e delle conseguenze di queste decisioni.

Appunto, le scuse sono uno degli elementi chiave nella procrastinazione. Creare, trovare e usare scuse per giustificare le cose che non vogliamo fare è una delle maggiori perdite di tempo ed energia che l’uomo abbia inventato nella sua esistenza.

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aver bisogno di essere approvato è come dire: vale più il tuo concetto su di me dell'opinione che ho di me stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Fatti il letto (2018)

Un’altro libro piccolo ma interessante è fatti il letto, scritto dall’ammiraglio William Harry Mcraven, in cui raccoglie i punti salienti del suo discorso davanti ai laureandi dell’università del Texas alla cerimonia di consegna dei diplomi. Un discorso pieno di empatia e coraggio, queste pagine hanno il contagioso potere di ispirare il lettore a dare il meglio di sé.

Mia moglie per finta (2011)

Oggi per San Valentino, voglio parlarvi di una fantastica commedia romantica all’ammericana: After Earth, con Adam Sandler , Jennifer Aniston e Nicole Kidman, che sembrano aver fatto un patto col diavolo per sembrare sempre giovanissime e perfette.

coerenza e responsabilità

La prossima settimana, all’incontro di facciamo pace, andremo avanti con il nostro progetto bestiale. Abbiamo già parlato di quello che ci manca e di quello che abbiamo, questa settimana lo guarderemo dal punto di vista delle responsabilità, di quello che dipende da noi, per ognuno dei sei aspetti…