ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

Per come la vedo io non ci sono emozioni positive e negative, non è che la gioia è sempre bella e la paura sempre brutta. Come ci aveva insegnato il film inside out, ogni emozione ci fa notare una combinazione di ciò che abbiamo dentro e quel che succede fuori, come dicevamo ieri parlando di scintille e gas.

Infatti, abbiamo parlato dei rischi della paura, o meglio, dei rischi che comporta prendere decisioni in preda alla paura, esagerando gli effetti della stessa, perchè la paura può portarci a:

P come proteggerci, prendere precauzioni e aspettarci problemi, ma anche a procrastinare e porci domande.

A come austerità, arrendersi, apatiaastinenza e arrendevolezza, che può farci perdere occasioni.

U ome umore variabile e ubbidienza cieca a ordini o a credenze che non condividiamo, e che può scivolare nel vittimismo.

R come razionalizzare tutto, senza capire le difficoltà che comporta, come rifiutare dell eopportunità di essere felici per paura di soffrire, come portare rancore o avere rimpianti.

A come afflizione, astio, apatia, angoscia, amarezza e ansia. che possono renderci la vita veramente impossibile.

E abbiamo parlato di come il modo migliore per capire quando stiamo esagerando potrebbe essere guardarla in faccia e trasformarla in un rischio da gestire.

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere? Venite al prossimo che continueremo il discorso…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1) Il maggior freno al cambiamento è in noi stessi...
2) Le cose non migliorano se non cambi te stesso...
3) C’è sempre nuovo formaggio là fuori, che tu ci creda o no...

 

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.

i due falchi

Dicono che c’era una volta un re che ricevette in regalo due magnifici falchi. Erano falchi pellegrini, i più begli uccelli che avesse mai visto. Diede i suoi preziosi falchi al suo capo falconiere per allenarli. Ma i mesi passarono e un giorno il capo falconiere informò il re che c’era un problema.