Replicas (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film fantascientifico americano, con il grandioso Keanu Reeves, (che ricordiamo per il ruolo di Neo in Matrix): Replicas. Un film che riprende uno degli argomenti più classici, quello della non accettazione della morte, e del desiderio di risurrezione degli esseri che amiamo.

Il protagonista è uno scienziato che lavora sulla possibilità di mappare la mente (un po’ come nel telefilm Osmosis) di una persona per portarla su un robot antropomorfico, senza grandi successi, ancora nella fase di ricerca di qualcosa. È un ricercatore che gioca a fare Dio, senza una piena consapevolezza di come gestire le conseguenze.

Fino a quando in un incidente muore tutta la sua famiglia, moglie e tre figli. La storia ricorda tanto Il cimitero degli animali, di cui non ho ancora visto la nuova versione, solo che invece di ricorrere alla magia si ricorre alla scienza.

Una storia incredibile di perseveranza e di concentrazione, ignorando tutto il resto, perchè non si può controllare tutto. Sacrificando prima alcuni ideali, poi qualche membro della famiglia, per finire se stesso, la propria vita.

Non ho trovato il trailer in italiano, perciò ve lo lascio in inglese. Godetevelo! Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da qualche parte tra questo pianeta e la luna, il basso si trasforma in alto e l’alto in basso.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

A.M.O.R.E.

Martedì prossimo, all’evento di facciamo pace parleremo di un nuovo acronimo che farà la nostra vita migliore ogni volta che riusciremo a metterlo in pratica. Qualcosa che ci aiuterà a cambiare il senso in cui gira la spirale della nostra vita, passando dei circoli viziosi della paura a quelli virtuosi dell’amore.

non dovevi

Una di quelle frasi che molti ripetono per “educazione” senza pensare bene cosa vuol dire, cosa stanno dicendo in realtà è “non dovevi”. Tipo quando ricevono un regalo, un favore, una spiegazione. Oggi vorrei riflettere un secondo su quanto possa essere distruttiva questa frase.

Anatomia della Coppia (2015)

In questi giorni ho letto il libro di Erica Francesca Poli, Anatomia della Coppia, I sette principi dell’amore. Un compendio di tante cose, con tanti spunti interessanti, dalla spiritualità alle neuroscenze e tante fonti, alcuni che conoscevo e altre che ho scoperto grazie a lei.