raccontarti meglio

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, continueremo a fare il discorso su come ci raccontiamo, sul potere inmenso che abbiamo per definire la nostra vita scegliendo le parole che usiamo per raccontarla, e vedremo dei piccoli “trucchi” per cambiare cose nell’inmediato.

Se abbiamo iniziato il percorso di “autodefinizione” con i nostri pregi e diffetti (o aree di miglioramento, per il nuovo paradigma), in questo secondo incontro continueremo con il binomio bisogni e desideri. Parleremo anche di Felix che ci ha insegnato a desiderare e a non arrenderci quando abbiamo un desiderio per difficile che possa sembrare.

Vedremo come fare le domande giuste, quelle che aiutano veramente a scoprire quel che c’è in profondità e che ci trascina, spesso contro la nostra volontà. E le useremo per capire cosa vogliamo fare, cosa non vogliamo fare, cosa possiamo fare e cosa non possiamo fare.

Parleremo anche di piacere. Di quanto ci piace il mondo così com’è e di cosa possiamo fare per cambiarlo, nel nostro piccolo, anche subito, anche se poco a poco, perchè in fondo il realismo è uno dei nostri punti di forza.

E quando dico il mondo mi riferisco a tutto il mondo con cui abbiamo a che fare, alle persone che ci circondano, a noi stessi, a quelli che sono lontano ma riescono ad essere presenti nei nostri pensieri, perchè sono le parole con cui popoliamo quei pensieri che fanno il nostro mondo, e possiamo cambiarle.

Vi ho incuriosito? Spero di si, vi aspetto martedì!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Incamminatevi sul sentiero della manifestazione della vostra spiritualità praticando l'amore incondizionato. Realizzerete la divina connessione liberandovi di tutti gli strumenti dell’io: giudizio, ira, moralismo, prediche, odio, rancore...

Wayne W DyerInventarsi la vita

 

Criminali come noi (2019)

Criminali come noi (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film argentino, bellissimo, che parla di una crisi economica come quella che si dice stia arrivando dopo il coronavirus, con Ricardo Darín, che in spagnolo ha il titolo meraviglioso di La odisea de los Giles, e hanno tristemente tradotto come Criminali Come Noi.

filtrare le notizie

filtrare le notizie

In questi giorni continuano ad arrivare messaggi di ogni tipo, su quello che sta sucedendo, nel nostro paese, negli altri paesi, che possono influenzare il nostro stato d’animo dando fuoco alle nostre emozioni più distruttive, come la paura e la rabbia.

il conto

il conto

Dopo un po’ di giorni, in cui tutti parlano di coronavirus, degli effetti della malattia e delle misure prese per sottometterla che stanno mettendo in moto i diversi paesi, dei suoi effetti anche economici, psicologici e sulla società, voglio dirmi la mia.