questione di valori

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, parleremo di valori, dei valori che sono diffusi nella nostra società e di quelli in cui crediamo noi e che vogliamo che caratterizzino la nostra vita.

Una delle frasi che più spesso si sente nella psico-sociologia da bar, da sala d’attesa o da pullman è “non ci sono più i valori di una volta“, o in una versione forse persino versione più nefasta “questi giovani di oggi non hanno più valori“. Sono cose che facilmente trovano l’accordo di tutti e ognuno racconta degli esempi di situazioni in che corroborano l’argomento.

Adesso anche su facebook e altri social network è facile trovare che si lamenta (chiaramente degli altri) di questa mancanza di valori, o, soprattutto in Italia, di come i valori in altri luoghi siano “migliori”. Di nuovo è facile essere d’accordo perchè come lettura non fa una piega, peccato che sia superficiale e che, senza che ci accorgiamo, ci condiziona su quel che vedremo e su quel che accetteremo nella nostra vita da quel momento in poi.

Se io credo che la sincerità o l’amicizia non siano più dei valori, accetterò senza problemi persone che si comportino in maniera ipocrita come se fossero inevitabili. Potrei finire per comportarmi anche io in quel modo.

Ma i miei valori li decido io. I miei valori li scelgo, mantengo, alleno, e trasmetto io,come dicevamo la settimana scorsa. Possiamo decidere di regalare quel potere a qualcun’altro ma io preferisco tenerlo per me. E voi?

Vi ho incuriosito? Spero di si, vi aspetto martedì!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nelle mani di chi regala un fiore rimane sempre un po’ di profumo

 

L’Arte di Pensare Chiaro (2013)

L’Arte di Pensare Chiaro (2013)

Oggi voglio parlarvi di un’altro libro molto pratico, L’Arte di Pensare Chiaro (e di lasciare agli altri le idee confuse) di Rolf Dobelli, un libricino di racconti con sostanza, non è nè un romanzo nè un saggio ma è insieme di riflessioni sulla vita.

Criminali come noi (2019)

Criminali come noi (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film argentino, bellissimo, che parla di una crisi economica come quella che si dice stia arrivando dopo il coronavirus, con Ricardo Darín, che in spagnolo ha il titolo meraviglioso di La odisea de los Giles, e hanno tristemente tradotto come Criminali Come Noi.

filtrare le notizie

filtrare le notizie

In questi giorni continuano ad arrivare messaggi di ogni tipo, su quello che sta sucedendo, nel nostro paese, negli altri paesi, che possono influenzare il nostro stato d’animo dando fuoco alle nostre emozioni più distruttive, come la paura e la rabbia.