Quasi amici (2011)

Oggi voglio parlarvi di un film sull’amicizia, un’amicizia particolare tra due uomini completamente diversi in assolutamente tutto, dall’estrazione sociale, al livello economico e culturale, ai gusti musicali. Un’amicizia basata sulla loro umanità, sulla voglia di vivere, sull’umore e su una sfida…

Racconta la storia di un uomo rimasto tetraplegico (Philippe) dopo un incidente che ha bisogno di un badante. E di un ragazzo senegalese (Driss) che si presenta per il posto sperando di ottenere un rifiuto necessario per continuare a ricevere il sussidio di disoccupazione. I due sembranon non avere niente in comune, anzi Driss sembra non essere per niente adatto al ruolo. Ma Philippe vede in lui qualcosa di speciale e lo sfida a provare per due settimane.

La cosa che fa amare questo film e per cui ve ne parlo oggi è che questo ragazzotto dei quartieri meno abbienti, che non sa cosa sia il lusso, che non ha mai insistito nello studio nè imparato più di tanto le “buone maniere”; che sfiora la maleducazione nel suo mancare di rispetto delle convenzioni… conquista tutti per la sua vitalità, per la sua curiosità, per la sua umanità…

E poi, cigliegina sulla torta, che è basato su una storia vera. Infatti, alla fine vediamo i veri “protagonisti” della storia e su internet si può trovare anche un piccolo documentario con interviste e scene della vera storia.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se devi scegliere tra avere ragione o essere gentile, scegli sempre di essere gentile.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

enneagramma

Al prossimo incontro di facciamo pace, parleremo di un argomento leggermente diverso da quelli delle ultime settimane, anche se sempre utile per conoscerci meglio, comprendere cosa ci muove, le risorse, i pensieri compulsivi, ecc. La semplicità e la chiarezza del sistema lo rendono ideale per l’autoconoscenza, l’educazione, il rapporto di coppia, i rapporti sociali, l’ambito aziendale e qualsiasi dinamica di gruppo.

forza e coraggio

Abbiamo detto in diverse occasioni che il lavoro che facciamo per cambiare punto di vista prevede di “disimparare” il significato che diamo normalmente ad alcune parole. Una di queste parole è “forza”, siete come me, spesso vi sentirete dire che siete forti, ma viene usato in un modo che sembra più una condanna che qualcosa di positivo…

ce l’hai con me?

Dicono che c’era una volta, un uomo disperato dopo una giornata terribile entro in chiesa piangendo e riuscì a parlare con Dio.
— Posso farti una domanda? — chiese.
— Certo — rispose Dio.
— Promettimi che non ti arrabbierai ..
— Prometto — rispose Dio — Non sono uno che si arrabbia così facilmente…

La crisi! (1992)

Oggi voglio parlarvi di un’altro film francese che al suo tempo mi colpì tantissimo, La crisi!. Una meravigliosa e velocissima riflessione sull’egoismo e l’ipocrisia che rendono le persone cieche e sorde ai problemi degli altri, e sulla società malata in cui viviamo che ci porta ad essere così distratti dalle cose che dobbiamo fare di non avere tempo per vivere veramente…

se ti ho incuriosito...