Point Break (1991)

Equesta settimana, per riprendere i ritmi dopo l’estate, parliamo di un film pieno di azione e di adrenalina, con  Patrick Swayze e Keanu Reeves: Point Break. Un film sull’amicizia, sulla complicità e sul dovere. Un film sulla passione per la vita fino al limite.

É un inno alla follia, alla gioia, allo spirito e alla passione. La storia di un agente del FBI, Keanu Reeves, e di un suo percorso psicologico e umano, da infiltrato che lo porta oltre le regole.

Dopo una serie di rapine a banche nella contea di Los Angeles e seguendo la teoria del suo collega più anziano che pensa che sembrano surfisti dalle loro movenze, finisce per infiltrarsi nel gruppo dei  surfisti e finisce per ammirare il loro capo, Patrick Swayze, dalla personalità magnetica.

Anche se ho adorato ogni immagine di azione e quella del salto senza paraccadute per me abbia condizionato molti momenti della mia vita, quello che ho amato di più è il finale, a rischio di fare spoiler, la scelta finale dei due personaggi nel loro ultimo incontro è rimasta per sempre nel mio cuore.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Secondo accordo: Non prendere nulla in modo personale. Anche al centro dell’inferno, sperimenterete pace interiore e felicità. Starete nella vostra beatitudine e l’inferno non potrà toccarvi.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Scusate se esisto (2014)

Scusate se esisto (2014)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di una commedia italiana con la meravigliosa Paola Cortellesi e un bellissimo e delizioso Raoul Bova gay, Scusate se esisto!. L’ennesima dimostrazione dell’umore che serve per vivere in questo nostro paese con le sue complessità e paradossi.

questione di priorità

questione di priorità

Ieri, all’incontro di facciamo pace, come previsto abbiamo parlato di valori e di priorità. Abbiamo visto chein un mondo complesso come quello in cui viviamo definire le nostre priorità se non vogliamo che le definiscano le circostanze o qualcun’altro.

voglio il gelato

voglio il gelato

Tanti anni fa, quando sono arrivata in Italia, ho fatto l’animatrice volontaria per un progetto di accoglienza di bambini bielorussi. Stavano in Italia due settimane e anche se la sera stavano con le famiglie, durante il giorno li tenevamo tutti insieme e li portavamo in piscina, a giocare, ecc.

acqua e sale

acqua e sale

Dicono che c’era una volta un anziano maestro stanco dei costanti dubbi e delle lamentele di uno dei suoi discepoli. Vedeva solo il lato negativo delle cose e si rifiutava di ascoltare nulla che non fosse quello che sperava di sentire.