PNL per l’Eccellenza Linguistica (2018)

Dopo  che ho letto  La parola magica, e mi sono innamorata del modo di scrivere di Paolo Borzacchiello, sto leggendo tutti i suoi libri che mi capitano per le mani. Ho letto Parole per Vendere , per venditori che vogliono migliorare la loro communicazione, e quello di cui voglio parlare oggi PNL per l’Eccellenza Linguistica, Come usare le parole giuste nel giusto ordine per tutti, per raggiungere l’eccellenza linguistica in ogni communicazione.

Un compendio pratico e pieno di esempi sulle parole da usare e quelle da evitare, sulle parole connotazioni che hanno alcune parole, e su come usare le parole giuste, nel giusto ordine, per superare una dopo l’altra le resistenze del tuo interlocutore, dei suoi tre cervelli, per portare al successo tutte le tue trattative, comunicando in maniera carismatica.

Con le parole possiamo persuadere gli altri e noi stessi a pensare praticamente qualsiasi cosa. Possiamo cambiare le carte in tavola. Possiamo creare la realtà che desideriamo. O quella che temiamo di più, dipende da come le usiamo. Con le parole possiamo fare incantesimi buoni: “abracadabra”, dice Merlino. Ovvero (dall’aramaico), “con le parole io faccio cose buone” o terribili: “avada kedavra!” urlano nel mondo di Harry Potter anche l’incantesimo del mago cattivo che significa “con questa parola io ti uccido”.

 Ci mostra come, nella comunicazione carismatica, conta la nostra capacità di ispirare sicurezza, affascinare il nostr interlocutore e convincerlo con le argomentazioni più adatte. E ci da gli strumenti e tecniche con cui allenarci per poter rispondere in modo flessibile, a commenti e obbiezioni, cambiando approccio in relazione alla persona con cui stiamo parlando e al contesto in cui ci muoviamo.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La felicità è facile, ma imparare a non essere infelici può essere arduo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

cattiveria gratuita

Spesso, soprattutto con i più giovani, mi capita di sentire l’espressione “cattiveria gratuita”: mi tratta, mi parla o l’ha fatto con con cattiveria gratuita. Normalmente spiego loro che io credo che la cattiveria non sia mai gratuita, anzi!

espelliamoli!

Dicono che c’era una volta tanto tempo fa, in un piccolo villaggio, la bottega di un falegname. Un giorno, durante l’assenza del padrone, tutti i suoi arnesi da lavoro tennero un gran consiglio. Ci fu una seduta lunga e animata, in cui si poponeva di escludere dalla onorata comunità degli utensili un certo numero di membri.

Libro delle epoche (2012)

O[/dropcap]ggi voglio parlare di un’altro libro di Igor Sibaldi, Il libro delle epoche, che ho letto perchè sono andata al suo seminario presenziale sulle “Epoche vecchie – Epoche nuove. Come orientarsi nel tempo”, interessantissimo come ogni suo evento. In cui sviluppa l’argomento e lo aggiorna il discorso anche fino al 2019 e oltre.

la ruota della bestia

Ieri sera, all’incontro di facciamo pace, abbiamo parlato di schiavitù moderne, delle cose o persone che ci fanno comportare in modi diversi da quelli che vorremmo, ma abbiamo anche visto e iniziato a sperimentare uno strumento per riprendere i controlli della nostra vita, una versione della ruota della vita che abbiamo chiamato la ruota della bestia perchè racchiudeva il numero 666…