perchè non si sforza di più?

Dicono che c’era un saggio a cui tutti andavano a chiedere consiglio. Una volta arrivò da lui una coppia sposata da molti anni che continuava a litigare e a rinfacciarsi ogni cosa. Le loro vite erano intrecciate e non facevano altro che lamentarsi l’uno dell’altro. A sentirli parlare sembrava che non facessero altro che ideare modi in cui farsi la vita impossibile.

 Dopo che ebbe ascoltato loro per quello che sembrò un tempo infinito con la pazienza che lo aveva reso famoso, prese dei colori e una tela e si misse a fare un disegno mentro loro continuavano a discuttere. Il disegno raffigurava una coppia in serie difficoltà, aggravate dalla mancanza di comunicazione, un po’ come loro. C’era stato un terremoto e quando era finito si erano trovati in quella assurda posizione.

L’ uomo non poteva vedere il serpente che mordeva la donna ogni volta che cercava di aiutarsi da sola, e pensava “perchè non cerca di arrampiccarsi? la pressione di questo masso sulla schiena mi sta uccidendo e lei si aspetta che faccia tutto da solo… che egoista!”

La donna nonpotevavedere la pietrasopral’uomo e pensava “perchè non mitirasu? È forte abbastanza, lo so. Questo serpente mi sta mordendo in continuazione e sento le forzeche mi mancano sempre di più… cheegoista!”

A volte gli uomini non riescono a vedere il dolore delle loro mogli e le donne non riescono a capire la pressione che sentono i loro mariti nella vita quotidiana, perchè sono generate al di là del loro matrimonio.

Dobbiamo imparare a capirci di più e comunicare meglio in modo da poter diventare una squadra e compensare le debolezze degli uni con i punti forti degli altri.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nella vita non ci sono errori, solo lezioni. Non esiste qualcosa che si possa chiamare esperienza negativa, ma occasioni per crescere, imparare e procedere lungo la strada del dominio di sé. Anche il dolore può essere un meraviglioso maestro

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.

come si perde la vita

Dicono che c’era una volta un bambino che viveva con i nonni perchè i genitori erano morti quando era molto piccolo. I nonni erano anziani ma arzilli e non gli fecero mai mancare nulla. Cresceva felice e sereno finchè un giorno venne a mancare anche la nonna.