pazienza

Questa settimana abbiamo ripreso dopo le vacanze di nuovo con l’argomento della accettologia, dell’ecologia e della funzionalità nelle nostre scelte. E, soprattutto, abbiamo parlato dell’arma più potente che esista, quasi più potente dell’amore, con cui è molto relazionata: la pazienza…

Da piccola mio papà diceva che “la pazienza è la mamma della scienza“, soprattutto quando mi innervosivo davanti a problemi di matematica, di fisica, ma anche di storia, insomma di scuola. Ma è una versione molto limitata, da una parte perchè la pazienza è molto di più, dall’altra perchè la scienza non è la risposta a tutte le domande, o sarebbe religione…

Ultimamente sono arrivata ad un altra definizione, la mia, personale, “la pazienza è la scienza di mantenere la pace“. Possiamo dire che è una scienza o un’arte… ma sicuramente è uno strumento, un arma, che può fare svanire tutti i nostri problemi e i nostri nemici… perchè con la pazienza possiamo smontare tutto quello che ci minaccia alla base…

La pazienza ci da il tempo per capire bene cosa abbiamo davanti, cos’è reale e cosa esiste solo nella nostra testa. Contare fino a dieci, respirare, non lasciare che gli uccelini dei brutti pensieri facciano nidi nella nostra testa. E il tempo è la cosa più importante nella nostra vita. Qualcuno potrebbe dire che se avessimo tutto il tempo del mondo saremo invincibili, ma io le risponderei che ce l’abbiamo… dobbiamo solo esserne consapevoli…

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quando superi le tue paure, ti senti libero...

 

sfruttare tutto al massimo

Nella settimana scorsa sono andata al mare ogni giorno, dalla matina alla sera, sui lettini, sotto gli ombrelloni, per la prima volta nella mia vita. Qualcuno ha sentito il bisogno di dirmi che non potevo non fare il bagno, che non potevo non prendere il sole, che dovevo sfruttare al massimo le giornate. E ho pensato di condividere con voi la mia riflessione sull’argomento.

il prezzo più alto

Dicono che c’era un gioielliere seduto alla scrivania che guardava distrattamente la strada attraverso la vetrina del suo elegante negozio quando una bambina si avvicinò e schiacciò il naso contro la vetrina. I suoi occhi color del cielo si illuminavano vedendo quegli oggetti esposti.

Anatomia dello Spirito (1996)

Questa estate ho conosciuto (letto) per la prima volta Caroline Myss, una divulgatrice intuitiva e saggia, e mi sono innamorata, mi sono bevuta tre libri senza mai stancarmi del suo modo di raccontare perchè è molto in sintonia con i miei altri maestri. In questo Anatomia dello Spirito, I sette livelli del potere personale mischia e cucina insieme elementi di diverse religioni e spiritualità con un gusto squisito e una chiarezza impressionante.

se ti ho incuriosito...