pazienza

Questa settimana abbiamo ripreso dopo le vacanze di nuovo con l’argomento della accettologia, dell’ecologia e della funzionalità nelle nostre scelte. E, soprattutto, abbiamo parlato dell’arma più potente che esista, quasi più potente dell’amore, con cui è molto relazionata: la pazienza…

Da piccola mio papà diceva che “la pazienza è la mamma della scienza“, soprattutto quando mi innervosivo davanti a problemi di matematica, di fisica, ma anche di storia, insomma di scuola. Ma è una versione molto limitata, da una parte perchè la pazienza è molto di più, dall’altra perchè la scienza non è la risposta a tutte le domande, o sarebbe religione…

Ultimamente sono arrivata ad un altra definizione, la mia, personale, “la pazienza è la scienza di mantenere la pace“. Possiamo dire che è una scienza o un’arte… ma sicuramente è uno strumento, un arma, che può fare svanire tutti i nostri problemi e i nostri nemici… perchè con la pazienza possiamo smontare tutto quello che ci minaccia alla base…

La pazienza ci da il tempo per capire bene cosa abbiamo davanti, cos’è reale e cosa esiste solo nella nostra testa. Contare fino a dieci, respirare, non lasciare che gli uccelini dei brutti pensieri facciano nidi nella nostra testa. E il tempo è la cosa più importante nella nostra vita. Qualcuno potrebbe dire che se avessimo tutto il tempo del mondo saremo invincibili, ma io le risponderei che ce l’abbiamo… dobbiamo solo esserne consapevoli…

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da qualunque disavventura si può trarre un vantaggio (basta avere la pazienza di cercarlo)

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.