Paura delle decisioni (2014)

30 Aug 19

Anche oggi voglio parlarvi di un libro di Giorgio Nardone perchè sono dei manualetti facili da leggere e molto interessanti, fantastici come letture estive. Questa settimana abbiamo La Paura delle Decisioni. In questo libro parla della paura di sbagliare, di non essere all’altezza o di esporsi, e spiega come gestirla.

Perchè la paura non dev’essere negata, ma compresa e gestita con strategie e stratagemmi mirati, in grado di trasformarla da handicap ad arma vincente.

Cominciando dalle origini che può avere la paura di decidere, che possono essere la paura di sbagliare, quella di non essere all’altezza, di esporsi, di non avere o di perdere il controllo, di diventaer impopolari, ecc. Soprattutto perchè tutte queste paure possono diventare profezie autoavveranti.

Poi passa alle forme in cui possiamo vivere questa paura, le emozioni che possono essere diverse: paura, ansia, panico da una parte, angoscia e crisi depressive da un’altra, o anche semplicemente stress e tensione emotiva, o persino ossessioni, compulsioni e dubbi patologici.

Per poi parlare delle diverse tipologie di decisioni, giacchè né il comprendere né il reprimere sono risolutivi e per ogni tipo di decisioni ed emozione da  ci sono diverse strategie e stratagemmi, sempre molto pratici. Per finire con competenze e abilità da allenare. 

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Annusa spesso il formaggio così da sapere quando sta invecchiando

 

la tazzina di caffè

la tazzina di caffè

Dicono che c’era una volta un gruppo di alunni, affermati nelle loro carriere, che andarono tutti insieme a trovare uno dei loro vecchi professori del liceo. Dopo un pò che erano lì la conversazione si trasformò in una serie di lamentele sullo stress del lavoro e della vita.

Pianeta Verde (1995)

Pianeta Verde (1995)

Questa settimana mia mamma mi ha fatto notare che hanno messo su Netflix uno dei film francesi degli anni 90 che io ho sempre adorato: Pianeta verde, di 1996. Uno di quei film, come La Crisi, di critica sociopolitica che ci fa vedere il nostro mondo da un’altro punto di vista.

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.