Oh, Quante Cose Vedrai! (2016)

Come ultimo libro dell’anno ho scelto di nuovo uno del Dr. Seuss, una delle mie storie preferite:  Oh, quante cose vedrai!, un poema che è un invito a vivere, a scegliere, a non arrendersi mai, a gioire delle piccole cose e a rialzarci quando cadiamo.

È un inno alla vita, con tutti i suoi momenti belli, grandi e piccoli. Ed è anche un invito a non rinnegare dei brutti, a non pensare che si potrebbe vivere senza, perchè sarebbe un’illusione che può essere molto frustrante…

Io lo conoscevo in inglese (come in questo video che ogni volta mi fa emozionare), ma credo che nella traduzione non abbia perso troppo, il sunto è questo: Hai cervello nella testa. Hai piedi nelle scarpe. Ovvero, Tu puoi!

L’avete letto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La felicità è facile, ma imparare a non essere infelici può essere arduo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Nick lo scatenato (1984)

Nick lo scatenato (1984)

Questa settimana voglio parlare di nuovo di un film molto vecchio, con due fantastici Sylvester Stallone e Dolly Parton , Nick lo scatenato. Una bellissima commedia sulle possibilità, sull’allenamento, e sul coaching.

il salto quantico

il salto quantico

Molti coach e guru amano parlare di salti quantici, spesso li dipingono come qualcosa di complicato, di strano, di magico, quasi irragiungibile per molti. Secondo me il salto quantico è qualcosa di semplice (che non vuol dire facile) e ve ne parlerò al prossimo incontro di facciamo pace.

facile, facile

facile, facile

Viviamo in un mondo che è governato, tra altri “concetti” stres-santi e frustranti, dal culto del “facile, facile“. Siamo circondati da apparati e apparecchi che ci rendono la vita più facile ma questo potrebbe tornarci contro come un boomerang.