Moglie e marito (2017)

Per iniziare l’anno con due risate, oggi voglio parlarvi di nuovo di una commedia italiana, Moglie e marito, con una fantastica Kasia Smutniak, e un divertentissimo Pierfrancesco Favino. Una simpaticissima storia di scambio di personalità con un approccio più scientifico che magico.

Un film sulle incomprensioni e sui segreti che possono rompere le coppie in un mondomolto complesso, pieno di miliardi di mpegni e distrazioni che ci portano a perdere di vista la capacità di condividere e di sentire empatia.

Inizia con una coppia che va da una psicologa per fare terapia, come ultima spiaggia prima di arrivare al divorzio. Vediamo come la loro comunicazione, sia durante la seduta che quando escono. Parlano proprio due lingue diverse e non sanno ascoltare.

Ma lui è un dottore e anche un po’ uno scienziato pazzo che sta lavorando su una macchina che potrebbe servire per leggere la mente e, per un cortocircuito, durante una prova, si ritrovano ognuno nel corpo dell’altro o, meglio ancora, ognuno con la mente dell’altro.

Con alcuni punti molto originali e anche i soliti già noti da film di questo tipo, con la mente l’uomo che si deve comportare da donna e non ha idea di come farlo e viceversa. Mi ha fatto ridere, preoccupare e identificare con le emozioni di ogni personaggio e con le loro difficoltà.

Provate a immaginare cosa fareste se succedesse a voi, così, una mattina, vi svegliaste in un corpo che non è il vostro, cosa fareste, cosa potreste imparare, possiamo impararlo anche senza che succeda realmente. no?

L’avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da qualunque disavventura si può trarre un vantaggio (basta avere la pazienza di cercarlo)

 

Nick lo scatenato (1984)

Nick lo scatenato (1984)

Questa settimana voglio parlare di nuovo di un film molto vecchio, con due fantastici Sylvester Stallone e Dolly Parton , Nick lo scatenato. Una bellissima commedia sulle possibilità, sull’allenamento, e sul coaching.

il salto quantico

il salto quantico

Molti coach e guru amano parlare di salti quantici, spesso li dipingono come qualcosa di complicato, di strano, di magico, quasi irragiungibile per molti. Secondo me il salto quantico è qualcosa di semplice (che non vuol dire facile) e ve ne parlerò al prossimo incontro di facciamo pace.

facile, facile

facile, facile

Viviamo in un mondo che è governato, tra altri “concetti” stres-santi e frustranti, dal culto del “facile, facile“. Siamo circondati da apparati e apparecchi che ci rendono la vita più facile ma questo potrebbe tornarci contro come un boomerang.

mi sposo

mi sposo

Dicono che c’era una volta, un saggio e venerato maestro, noto per la sua bontà nei confronti di tutti gli esseri viventi, che arrivò ad un monastero e chiese di essere ospitato per qualche giorno.