Manuale pratico di psicomagia (2009)

Anche oggi voglio parlare di Psicomagia, perchè ho letto un’altro libro, Manuale Pratico di Psicomagia di Jodorowsky, perchè la mia curiosità non era stata soddisfatta solo dal primo. Altri esempi, a qual più strano e più “irriverente” per sobrascrivere le credenze limitanti che causano problemi psicologici e fisici.

Quello che ho amato di più è stato l’appendice, alla fine, i consigli per futuri psicomaghi perchè credo che siano validi per chiunque voglia fare un lavoro di aiuto o servizio, anche i life coach, tra cui:

  • imparare a fissare l’attenzione su un solo argomento, un solo punto, una sola azione alla volta;
  • vincere la propria pigrizia, finire sempre quel che si è iniziato;
  • mai permettersi di avere atteggiamenti indegni;
  • controllare le proprie espressioni faciali;
  • sviluppare la generosità;
  • adattare il suo modo di parlare al livello intelettuale di chi lo ascolta;
  • smettere di definirsi, non mentire nè agli altri nè a se stessi;
  • aiutare gli altri senza farli diventare dipendenti;
  • non accettare mai di lavorare in qualcosa che non ama, non prostituirsi solo per denaro;
  • trasformare l’orgoglio in dignità, la colera in creatività, l’odio in generosità, ecc.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Gli errori delle donne (2010)

Gli errori delle donne (2010)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un di Giorgio Nardone, un manuale breve e semplice chiamato Gli errori delle donne (in amore). In questo libro non parla di disturbi psichici e comportamentali ma di copioni psicoemotivi che le donne mettono in atto nelle relazioni amorose.
Brazil (1985)

Brazil (1985)

Oggi sono di nuovo tornata indietro nel tempo per rivedere Brazil, di Terry Gilliam, con un Robert De Niro fantastico anche se in un ruolo non protagonista, e Jonathan Pryce e Kim Greist, nei panni di una copia tutto tranne che convenzionale.
amare o non amare

amare o non amare

Molte persone decidono di smettere di amare, dopo delle serie più o meno lunghe di frustrazioni e di rapporti che non sono andati come speravano. Dimenticano che rinunciare ad amare è come rinunciare a respirare, a mangiare o a bere.


Warning: file_put_contents(/web/htdocs/www.amorben.es/home/ottimizzatrice/wp-content/cache/et/et-file--image_responsive_metadata.data): failed to open stream: Stale file handle in /web/htdocs/www.amorben.es/home/ottimizzatrice/wp-content/themes/Divi/core/components/cache/File.php on line 107

Warning: file_put_contents(/web/htdocs/www.amorben.es/home/ottimizzatrice/wp-content/cache/et/et-file--attachment_id_by_url.data): failed to open stream: Stale file handle in /web/htdocs/www.amorben.es/home/ottimizzatrice/wp-content/themes/Divi/core/components/cache/File.php on line 107