Manuale del guerriero della Luce (1997)

Oggi parlarvi di un libro di Paulo Coelho, forse uno dei più famosi e quasi sicuramente il più breve, il più veloce da leggere, perchè più che una storia è una compilation di frasi di diverse provenienze, di racconti di poche righe in forma di manuale del guerriero della luce, per chiunque lo voglia diventare…

Il guerriero della luce si caratterizza per un atteggiamento che si rispecchia nel modo in cui vive tutte le sue situazioni, reagisce alle cose che gli succedono e valuta se stesso e gli altri. Il guerriero della luce è forte, equilibrato e soprattutto sicuro di se. Tutte qualità di cui parliamo spesso in questo blog:

  • Il guerriero della luce è GRATO, perchè sa che la grattitudine apre molte porte, e PAZIENTE, perchè aspettare può aprirne tante altre;
  • accetta e vive le sue PASSIONI, perchè sa che sono valide, anzi sono il suo maggior valore, e non ha paura di essere IMPERFETTO, perchè sa che l’imperfezione è solo un’altro aspetto della sua umanità;
  • crede nell’AMORE, perchè sa che può essere molto più forte della paura, se crediamo in lui, e renderci molto più felici;
  • si concentra solo su CIÒ CHE È IMPORTANTE, senza perdersi nel lamento né nella commiserazione, ha FEDE e FIDUCIA nell’universo e in se stesso;
  • MEDITA, per non essere preda dei suoi pensieri, impara dall’ESPERIENZA, crede nella PERSEVERANZA, e CELEBRA i suoi successi, senza falsa modestia e senza bisogno di vantarsi;
  • è VERSATILE, e sa essere sia PRUDENTE che EROICO in base alle circostanze, perchè si fortifica con il DOLORE del passato, senza rimuginare e nello stesso tempo NON RIMANDA le sue azioni;
  • per quanto riguarda gli altri, riconosce e coltiva i LEGAMI SOLIDI, non si sofferma sulle APPARENZE, ed è AFFIDABILE, perchè crede nella CONDIVISIONE, si circonda di PERSONE POSITIVE e presta attenzione alle PICCOLE COSE

Lo avete letto? Cosa ne pensate?… Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La felicità è facile, ma imparare a non essere infelici può essere arduo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Psicotrappole (2013)

Questa settimana sono tornata a leggere qualcosa di Giorgio Nardone, che era da molto che non leggevo, e ho scelto Psicotrappole, che parla di come spesso ci costruiamo, la nostra mente costruisce, delle trappole in cui cadiamo sperando che comportamenti che hanno funzionato in passato debbano per forza funzionare di nuovo.

Malati di sesso (2018)

Anche questa settimana, una commedia italiana, Malati di sesso, con Francesco Apolloni, che oltre a protagonista è anche sceneggiatore e Gaia Bermani Amaral. Una commedia sentimentale sull’amore e il sesso, sulle donne e gli uomini, molto più simili di quanto normalmente ce li raccontino.

ma… tu, ti ami?

Dopo l’incontro della settimana scorsa di facciamo pace, parlando di quanto ci conosciamo siamo finiti a parlare di quanto dipendiamo gli uni dagli altri e ho avuto una delle mie piccole illuminazioni sull’amore incondizionato e sulle basi su cui si possa costruire.

amore, in che senso?

Spesso mi capita di sentire delle persone che dicono che l’amore per gli animali o “ricevuto” dagli animali è meglio di quello delle persone. Dicono che i cani siano più fedeli, che ci amino incondizionatamente e che sia meglio avere affianco un cane che un uomo…

i linguaggi dell’amore

Dicono che c’era una volta un giovane che si era trasferito in un’altra città per studiare. Prima di Natale la sua mamma andò a trovarlo e si fermò a dormire una notte nella sua casa. Al mattino dopo lei doveva partire perciò la portò a passeggiare per il campus e a cena e poi andarono a dormire.