L’uomo che piantava gli alberi

Questa settimana, voglio parlarvi di un piccolo film di sola mezz’oretta che vinse l’orscar al miglior cortometraggio nel 1987: L’uomo che piantava gli alberi, una animazione meravigliosa del omonimo libro di Jean Giono, che sarebbe da rivedersi ogni tanto.

Ve ne parlo perchè ieri avevo un amico che si sentiva sconfortato dalla situazione attuale del nostro mondo, il ritorno al medioevo nelle politiche sulla famiglia, il fatto che ci stiamo mangiando il futuro del pianeta che è di tutti per il profitto attuale di alcuni, la paura che dilaga e l’impotenza generale che porta alle maggioranze a nascondersi dietro al calcio e altre diversioni.

Quello che amo di questa storia è che racconta la storia di un uomo solo che trasforma il mondo, non giudica, non critica, non cerca di cambiare le persone, non si lascia prendere dalla paura, dall’avidità, dalla tristezza.

Pianta alberi, non per se stesso, non per i suoi figli, non per la sua famiglia o il suo paese. Pianta alberi, uno alla volta, sapendo che se vuole che crescano 10 dovrà piantarne 100. L’ho trovato intero su YouTube, come dicevo sopra, sarebbe da rivedere ogni tanto… 

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La felicità significa non lamentarsi di quello per cui non c'è niente da fare. Le lamentele sono il rifugio di coloro che non hanno fiducia in se stessi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.