l’importanza del gesto

Nei nostri discorsi spesso parliamo dell’importanza delle parole, sia dette che pensate, nella definizione del nostro mondo, ma la comunicazione è molto di più. C’è anche ilnon verbale che è tutto un mondo a se. Oggi vorrei parlare di una delle modalità del non verbale che sono i gesti, inizialmente in senso lato, ma anche allargato.

I gesti sono molto importanti perchè, a differenza delle parole, superano le barriere linguistiche e logiche e comunicano direttamente con l’inconscio e con la nostra intelligenza analogica o emotiva. Per questa ragione hanno sia un peso maggiore a quello delle parole, che si sa… le porta via il vento… ma anche una velocità di difusione maggiore. Tutti sanno che un’immagine vale più di mille parole, non tutti si rendono conto che è lo stesso per i gesti.

Un abbraccio, un’occhiolino, un pugno minaccioso davanti alla faccia, sono elementi di comunicazione che arrivano in fretta al nostro inconscio e ai quali abbiamo reazioni istintive, che possiamo mediare con la logica solo “dopo” per decidere se reagire o meno allo stimolo gestuale. Inoltre, hanno fama di essere più sinceri, perchè proprio perchè non sono logici è più difficile fingere… si vede subito se un sorriso è  forzato. Perciò possono essere utili per “validare” il messaggio verbale nei casi in cui non ci sembra del tutto vero.

Come dicevamo, questo vale sia in senso letterale (gesti col corpo e col viso), che in senso allargato, un gesto è una dimostrazione di un pensiero, è qualcosa che faccio per ribadire le mie parole e, come tale, come azione, ha un valore vibrazionale un po’ più alto di quello delle parole. Se dico che ti voglio bene ma poi ti tratto male… i gesti nei tuoi confronti smentiranno le mie parole.

Ancora una piccola cosa, occhio alle differenze culturali.Dal momento che i gesti hanno significati senza parole sono più automatici, ma molti sono comunque imparati e culturali. Quando abbiamo  che fare con persone di altre provenienze culturali più o meno lontane potrebbero crearsi malintesi perchè ad uno stesso gesto vengono assegnati significati diversi. Perciò, anche qui come nelle parole, in caso di dissonanza fra verbale e non verbale, è bene usare il verbale per capire quale significato da ognuno ad ogni gesto.

Può sembrare difficile, ma possiamo provare, alleniamoci!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qualunque cosa ti capiti nella vita, tu solo hai la facoltà di decidere come reagire. Se ti abitui a cercare in ogni situazione il lato positivo, la qualità della tua vita sarà più elevata e più ricca. Questa è una delle leggi più importanti della natura

 

La paura è una sega mentale (2010)

Oggi voglio parlare di un libro di Giulio Cesare Giacobbe, che mi era sfuggito quando ho scritto sugli altri… La paura è una sega mentale. Un libro sulla paura sistematica, che è alla base di diversi disturbi anche gravi come ansia, attacchi di panico, depressione e somatizzazioni e, secondo la psicoterapia evolutiva, è dovuta al mancato sviluppo della personalità adulta e quindi al permanere della personalità infantile.

Il miglio verde (1999)

Oggi voglio parlarvi di uno di quei film che quando è uscito mi ha colpito molto, meravigliosamente interpretato da Tom Hanks, David Morse e Michael Clarke Duncan, su una sceneggiatura basata su un libro di Stephen King, Il miglio verde. Una storia commovente sulla paura, la superficialità e la rabbia, ma anche sulla curiosità, la bontà, l’aiuto e l’accettazione dei diversi. Una storia assurda, fantastica, agrodolce come la vita.

rimandare e procrastinare

Questa settimana, con calma perchè era l’ultimo incontro prima delle vacanze, abbiamo continuato a parlare delle cose che non riusciamo a fare, questa volta analizzando le cose che “decidiamo” di non fare, di rimandare, o che continuiamo a procrastinare con un maggiore o minore grado di consapevolezza. Abbiamo parlato di come aumentare questa consapevolezza e su come sfruttare queste conoscenze per diventare più funzionali nella nostra vita.

namastè

Abbiamo sempre detto che dentro di noi, nella nostra mente, ci sono diverse voci, diverse personalità, diverse “parti” di noi, separate, che influenzano come pensiamo, come parliamo, come ci comportiamo, le nostre abitudini e di conseguenza le nostre relazioni. Oggi vogliamo parlare di come queste voci interagiscono fra loro, dentro e fuori di ognuno di noi…

se ti ho incuriosito...