libertà e responsabilità

Oggi voglio parlarvi di una delle parole che, nel mio lavoro, trovo che crea una grande confusione, e dove c’è confusione possiamo ottimizzare portando consapevolezza. La parola è “Responsabilità”. Secondo l’etimologia della parola, è la capacità di rispondere e con uno sguardo attento possiamo vedere che ha due modalità, da una parte è l’abilità di rispettare gli impegni e dall’altra la capacità di accettare le conseguenze delle proprie azioni.

Ma questa doppia versione nella pratica può essere contradittoria, quando si confonde la responsabilità con l’ubbidienza, essere responsabile è una cosa limitante. Quando si obbliga a rispettare degli accordi e degli impegni che non sono stati né propostiaccettati, ma che sono stati imposti unilateralmente e senza un vero accordo tra le parti.

Quelli che normalmente chiamiamo “doveri“, e che non sono altro che aspettative di altri nei nostri confronti, più o meno condivise, più o meno accettate… Quelli che ci definiscono come persone responsabili secondo la società, e che non fanno altro che distrarci dal nostro reale sviluppo e condizionarci a diventare quello che è più utile alla società… anche se è meno utile a noi stessi.

Io preferisco l’accezione in cui la responsabilità è l’altra faccia della libertà, in cui io sono responsabile delle conseguenze delle mie azioni e per tanto libero di scegliere cosa fare. In questo modo non facciamo quello che dovremo ma quello che crediamo sia meglio.

All’inizio è più difficile perchè tutti si aspettano qualcosa di diverso, perchè hanno paura che non riusciamo a farcela con la nostra testa, per proteggerci, perchè dal momento che non siamo abituati a pensare con la nostra testa, potremmo fare degli sbagli, ma… con la pratica… diventiamo bravi a discernere e prendiamo decisioni migliori.

E tu, cosa preferisci?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qualunque cosa ti capiti nella vita, tu solo hai la facoltà di decidere come reagire. Se ti abitui a cercare in ogni situazione il lato positivo, la qualità della tua vita sarà più elevata e più ricca. Questa è una delle leggi più importanti della natura

 

non dovevi

Una di quelle frasi che molti ripetono per “educazione” senza pensare bene cosa vuol dire, cosa stanno dicendo in realtà è “non dovevi”. Tipo quando ricevono un regalo, un favore, una spiegazione. Oggi vorrei riflettere un secondo su quanto possa essere distruttiva questa frase.

Anatomia della Coppia (2015)

In questi giorni ho letto il libro di Erica Francesca Poli, Anatomia della Coppia, I sette principi dell’amore. Un compendio di tante cose, con tanti spunti interessanti, dalla spiritualità alle neuroscenze e tante fonti, alcuni che conoscevo e altre che ho scoperto grazie a lei.

Replicas (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film fantascientifico americano, con il grandioso Keanu Reeves, (che ricordiamo per il ruolo di Neo in Matrix): Replicas. Un film che riprende uno degli argomenti più classici, quello della non accettazione della morte, e del desiderio di risurrezione degli esseri che amiamo.