Le quattro rivelazioni (2012)

Oggi voglio parlarvi di un’altro libro molto speciale, di Alberto Villoldo, molto meno conosciuto di altri autori di cui vi ho parlato, ma a mio modo di vedere, particolarmente interessante: Le Quattro Rivelazioni. È un libro sullo sciamanesimo e sulla cultura e spiritualità dei laykas, popolo ancestrale peruviano, che sapevano come accedere a mondi paraleli pieni di nuove possibilità.

I laika hanno una teologia sia maschile (come le più grandi religioni di oggi, cristiani, ebrei, musulmani) sia femminile, come la maggior parte delle teologie primitive. Danno importanza sia alla meditazione che alla sperimentazione, e alla comunicazione diretta con la deità, che è sia dentro che fuori di noi.

Per loro, noi possiamo vivere in quattro diversi livelli di coscienza e questi determinano altretanti livelli di percezione, ognuno con un animale sacro e delle capacità per risolvere dei problemi. La maggior parte di noi si ferma a vivere e a scoprire soltanto i primi livelli, con l’aiuto della società in cui viviamo, ma libri come questo ci mostrano la via per andare oltre.

L’aspetto della conoscenza dei Laika a cui è dedicato questo libro sono le seguenti quattro rivelazioni, ciascuna delle quali prevede quattro pratiche che ci consentono di andare oltre la semplice comprensione, portandoci a sperimentare dei cambiamenti di percezione, vale a dire aiutandoci a trasformare noi stessi e la nostra realtà. Le rivelazioni e le rispettive pratiche sono elencate qui di seguito. Non sono esercizi, ma pratiche, gli esercizi proposti sono solo esempi, la cosa importante è praticare le nuove credenze e/o abitudini il maggior tempo possibile.

  • Prima rivelazione: la via dell’eroe -> Pratiche: il non giudizio, il non soffrire, il non attaccamento, la bellezza.
  • Seconda rivelazione: la via del guerriero di luce -> Pratiche: la mancanza di paura, il non fare, la certezza, il non coinvolgimento.
  • Terza rivelazione: la via del veggente -> Pratiche: la mente del principiante, il vivere con coerenza, la trasparenza, l’integrità.
  • Quarta rivelazione: la via del saggio -> Pratiche: la padronanza del tempo, la padronanza delle proiezioni, il vuoto mentale, l’alchimia indigena.

Se non l’avete letto ve lo consiglio vivamente… se l’avete letto? Cosa ne pensate?… Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

come e quando cambiare?

Ieri all’evento di facciamo pace, abbiamo parlato, come promesso di cambiamento, di quando e come cambiare, nel modo più semplice ed efficace, che è allenandoci poco a poco, dividendo il problema in piccoli problemi e attaccandoli uno ad uno, con un processo continuo che ci renderà sempre più capaci.

non ti preoccupare

Una delle cose che molte volte fraintendiamo è il bisogno e l’utilità della preoccupazione, spesso mi capita di dire a qualcuno di preoccuparsi meno e mi risponde che non è possibile, che deve preoccuparsi, che se non si preoccupasse sarebbe senza cuore. Invece, il cuore non si preoccupa, non capisce niente di futuro e di passato.

l’alieno curioso

Dicono che un giorno un alieno atterrò con la sua astronave sulla Terra. Era un ricercatore, un eterno studente che amava viaggiare nello spazio alla ricerca di altre forme d’intelligenza con cui confrontarsi per ampliare le sue capacità e possibilità. Una volta aperto il portello, si trovò davanti edifici in rovina, strade dissestate, esseri umani intenti a chiedere l’elemosina.

Reinventa Te Stesso (2009)

Un altro libro molto interessante parlando di cambiare è il meraviglioso Reinventa te stesso, di Steve Chandler, che ci spiega come possiamo cambiare quello che siamo, in qualsiasi momento, se non ci piace quello che siamo diventati, perchè non siamo oggetti ma persone in divenire…

Split (2016)

Oggi voglio parlarvi di un thriller psicologico molto speciale, Split, scritto e diretto da M. Night Shyamalan, una storia terribile sulle personalità multipli e le loro caratteristiche, psicologiche e persino fisiche… ma anche su come si formano e perchè, secondo una teoria molto speciale, sono il prossimo passo dell’evoluzione umana.

se ti ho incuriosito...