L’amore ha due facce (1996)

Oggi voglio parlarvi di un film vecchiotto diretto e protagonizzato da Barbra Streisand, con Pierce Brosnan e Jeff BridgesL’amore ha due facce. Un’altra commedia romantica sulla paura dell’amore fisico e passionale che fa perdere il controllo e sull’amore come amicizia, come condivisione, come convivenza, sicuro e prevedibile…

Il film  racconta la storia di un professore di matematica che decide di rinunciare ala parte passionale del rapporto di coppia e di una professoressa di letteratura che decide di stare al gioco e si sposa ma il desiderio sessuale, scacciato dalla porta, rientrerà dalla finestra. Perchè non si può razionalizzare tutto, perchè anche le emozioni vogliono la loro parte, e possono distruggerci.

Una donna che è sempre stata spronata dalla madre, con le migliori intenzioni, perchè non è abbastanza bella, carina, delicata, a mangiare meno, a truccarsi di più, e che in fondo vuole solo essere amata in tutto e per tutto, per quello che è.

É un film che parla di rinunce e sacrifici, e dimostra come dicevamo qualche settimana fa, quando sacrifico qualcosa per ottenere qualcos’altro, se poi non lo ottengo… rimango senza niente. Fa vedere come ogni eccesso sia una rinuncia. Sia quando ci concentriamo sulla bellezza, su diventare attraenti, rinunciando ad essere noi stessi, che quando ci nascondiamo nella razionalità rinunciando alle emozioni.

E solo riprendendoci il controllo e cercando di essere noi stessi in tutto e per tutto, possiamo rischiare di essere felici.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Fatti il letto (2018)

Un’altro libro piccolo ma interessante è fatti il letto, scritto dall’ammiraglio William Harry Mcraven, in cui raccoglie i punti salienti del suo discorso davanti ai laureandi dell’università del Texas alla cerimonia di consegna dei diplomi. Un discorso pieno di empatia e coraggio, queste pagine hanno il contagioso potere di ispirare il lettore a dare il meglio di sé.

Mia moglie per finta (2011)

Oggi per San Valentino, voglio parlarvi di una fantastica commedia romantica all’ammericana: After Earth, con Adam Sandler , Jennifer Aniston e Nicole Kidman, che sembrano aver fatto un patto col diavolo per sembrare sempre giovanissime e perfette.

coerenza e responsabilità

La prossima settimana, all’incontro di facciamo pace, andremo avanti con il nostro progetto bestiale. Abbiamo già parlato di quello che ci manca e di quello che abbiamo, questa settimana lo guarderemo dal punto di vista delle responsabilità, di quello che dipende da noi, per ognuno dei sei aspetti…

fette di salame

Q ualche giorno fa, durante una conversazione con una collega sulla comunicazione, parlavamo delle così dette “fette di salame” che a volte abbiamo quando amiamo o apprezziamo troppo qualcuno e che interferiscono con quello che capiamo di quello che lui o lei dice.

perchè non si sforza di più?

Dicono che c’era un saggio a cui tutti andavano a chiedere consiglio. Una volta arrivò da lui una coppia sposata da molti anni che continuava a litigare e a rinfacciarsi ogni cosa. Le loro vite erano intrecciate e non facevano altro che lamentarsi l’uno dell’altro. A sentirli parlare sembrava che non facessero altro che ideare modi in cui farsi la vita impossibile.