la pietra preziosa

Dicono che molto tempo fa, in un paesino di montagna c’era una ragazzina curiosa con una grande immaginazione. Ogni giorno, quando finiva i compiti e di aiutare in casa, andava a passeggiare nei boschi a cercare tesori.

Un pomeriggio, mentre passeggiava, intravide qualcosa di verde tra un mucchietto di pietre e scavò per capire cosa fosse. Mentre scavava con le sue manine si stupiva per quanto era grande la pietra.

Era una pietra così pesante che faceva fatica a portarla e doveva fermarsi ogni tanto per riprendere fiato. Mentre camminava, e ad ogni fermata, immaginava come l’avrebbe portata al paese e quanto sarebbe stato felice il propeietario della gioielleria quando l’avrebbe vista.

Una pietra così grande, avrebbe sicuramente avuto un valore enorme. Avrebbe avuto soldi abbastanza per aiutare i suoi genitori e anche per pagare i suoi studi, avrebbe potuto studiare qualsiasi cosa in qualsiasi luogo, senza pensare ai costi.

Avrebbe potuto viaggiare e conoscere persone nuove e cercare tesori in altri luoghi, forse al mare, e persino imparare nuove lingue per farlo in altri paesi. Avrebbe potuto comprare case in ongi posto e aiutare molte persone ad inseguire i loro sogni…

Quando era quasi a casa inciampò in una radice che sporgeva e la pietra cadde rovinosamente, diventando un mucchio di pietroline verdi, non era così preziosa come pensava e non aveva nessun valore economico.

In un istante i suoi sogni andarono in fumo ma lei non si lasciò rattristare un attimo. Raccolse le più belle e continuò il viaggio pensando a come avrebbe potuto usarle.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Secondo accordo: Non prendere nulla in modo personale. Anche al centro dell’inferno, sperimenterete pace interiore e felicità. Starete nella vostra beatitudine e l’inferno non potrà toccarvi.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

come ti racconti?

come ti racconti?

Ieri all’incontro di facciamo pace, come promesso, abbiamo iniziato a parlare delle differenze fra pensare, credere, sapere, capire, comprendere e giudicare. Tutte attività che fa la nostra mente e a cui dobbiamo imparare a riconoscere per non cadere nelle sue trappole.

fare l’amore

fare l’amore

Se chiediamo a qualsiasi adulto “normale” se fare l’amore è fra le sue attività preferite è difficile che avremo una risposta negativa. Si sa, è qualcosa di benefico per il corpo, per la mente e persino per lo spirito. Ma, quello che non tutti sanno è che si può fare l’amoremolto più spesso di quanto credono.

amore paterno

amore paterno

Dicono che c’era una volta, una direttrice che, alla riunione dei genitori della scuola, sottolineava l’importanza del sostegno che i genitori devono dare ai figli. Parlava di tempo di qualità, di fare cose insieme e di accumulare esperienze e ricordi.