la nave da crociera

Dicono che c’era una volta una donna anziana che viaggiava felice su una nave da crociera. Un uomo aveva notato che nonostante fosse sola, la donna era in grande confidenza con tutto lo staff della nave. Un giorno l’uomo chiese a un cameriere informazioni su di lei, immaginando che l’anziana signora potesse essere la proprietaria della nave.

Il cameriere rispose all’uomo che non sapeva molto di lei. L’aveva solamente vista nelle ultime quattro crociere.

Una sera, lasciando la sala ristorante, la vide di nuovo e decise di fermarsi a salutarla. Chiacchierarono amabilmente quando lui le disse:

– “So che ha partecipato alle ultime quattro crociere”.

– “Sì, è vero.” – Rispose lei.

– “Ma perché?”.

– “Perché è più economico di una casa di riposo! Io non voglio andare in una casa di riposo. Rimarrò su questa nave da crociera. Una casa di riposo costa circa 200 € al giorno. Qui ho uno sconto fedeltà e uno sconto senior. In tutto pago 135 € al giorno. Gli altri 65 € li destino agli extra e alle mance per questi giovani così gentili. Qui posso avere fino a dieci pasti al giorno di qualità ottima. Posso anche chiedere il servizio in camera. A volte faccio colazione a letto.

La piscina è gratis. C’è la palestra. Anche la lavanderia è gratis. Lenzuola e asciugamani sono sempre puliti. Anche dentifricio, rasoi, shampoo e sapone sono gratis. Ogni sera ci sono degli spettacoli. Mi trattano come una cliente VIP, non come una paziente d’ospedale. Ogni settimana poi incontro gente nuova e interessante con cui fare piacevoli chiacchierate. E’ così che voglio vivere il resto dei miei giorni.”

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Terzo accordo: Non supporre nulla. Il modo per evitare di fare supposizioni è quello di fare domande. Assicuratevi che la comunicazione sia chiara. Se non capite, chiedete.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

enneagramma

Al prossimo incontro di facciamo pace, parleremo di un argomento leggermente diverso da quelli delle ultime settimane, anche se sempre utile per conoscerci meglio, comprendere cosa ci muove, le risorse, i pensieri compulsivi, ecc. La semplicità e la chiarezza del sistema lo rendono ideale per l’autoconoscenza, l’educazione, il rapporto di coppia, i rapporti sociali, l’ambito aziendale e qualsiasi dinamica di gruppo.

forza e coraggio

Abbiamo detto in diverse occasioni che il lavoro che facciamo per cambiare punto di vista prevede di “disimparare” il significato che diamo normalmente ad alcune parole. Una di queste parole è “forza”, siete come me, spesso vi sentirete dire che siete forti, ma viene usato in un modo che sembra più una condanna che qualcosa di positivo…

ce l’hai con me?

Dicono che c’era una volta, un uomo disperato dopo una giornata terribile entro in chiesa piangendo e riuscì a parlare con Dio.
— Posso farti una domanda? — chiese.
— Certo — rispose Dio.
— Promettimi che non ti arrabbierai ..
— Prometto — rispose Dio — Non sono uno che si arrabbia così facilmente…