la nave da crociera

Dicono che c’era una volta una donna anziana che viaggiava felice su una nave da crociera. Un uomo aveva notato che nonostante fosse sola, la donna era in grande confidenza con tutto lo staff della nave. Un giorno l’uomo chiese a un cameriere informazioni su di lei, immaginando che l’anziana signora potesse essere la proprietaria della nave.

Il cameriere rispose all’uomo che non sapeva molto di lei. L’aveva solamente vista nelle ultime quattro crociere.

Una sera, lasciando la sala ristorante, la vide di nuovo e decise di fermarsi a salutarla. Chiacchierarono amabilmente quando lui le disse:

– “So che ha partecipato alle ultime quattro crociere”.

– “Sì, è vero.” – Rispose lei.

– “Ma perché?”.

– “Perché è più economico di una casa di riposo! Io non voglio andare in una casa di riposo. Rimarrò su questa nave da crociera. Una casa di riposo costa circa 200 € al giorno. Qui ho uno sconto fedeltà e uno sconto senior. In tutto pago 135 € al giorno. Gli altri 65 € li destino agli extra e alle mance per questi giovani così gentili. Qui posso avere fino a dieci pasti al giorno di qualità ottima. Posso anche chiedere il servizio in camera. A volte faccio colazione a letto.

La piscina è gratis. C’è la palestra. Anche la lavanderia è gratis. Lenzuola e asciugamani sono sempre puliti. Anche dentifricio, rasoi, shampoo e sapone sono gratis. Ogni sera ci sono degli spettacoli. Mi trattano come una cliente VIP, non come una paziente d’ospedale. Ogni settimana poi incontro gente nuova e interessante con cui fare piacevoli chiacchierate. E’ così che voglio vivere il resto dei miei giorni.”

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1) Il maggior freno al cambiamento è in noi stessi...
2) Le cose non migliorano se non cambi te stesso...
3) C’è sempre nuovo formaggio là fuori, che tu ci creda o no...

 

cattiveria gratuita

Spesso, soprattutto con i più giovani, mi capita di sentire l’espressione “cattiveria gratuita”: mi tratta, mi parla o l’ha fatto con con cattiveria gratuita. Normalmente spiego loro che io credo che la cattiveria non sia mai gratuita, anzi!

espelliamoli!

Dicono che c’era una volta tanto tempo fa, in un piccolo villaggio, la bottega di un falegname. Un giorno, durante l’assenza del padrone, tutti i suoi arnesi da lavoro tennero un gran consiglio. Ci fu una seduta lunga e animata, in cui si poponeva di escludere dalla onorata comunità degli utensili un certo numero di membri.

Libro delle epoche (2012)

O[/dropcap]ggi voglio parlare di un’altro libro di Igor Sibaldi, Il libro delle epoche, che ho letto perchè sono andata al suo seminario presenziale sulle “Epoche vecchie – Epoche nuove. Come orientarsi nel tempo”, interessantissimo come ogni suo evento. In cui sviluppa l’argomento e lo aggiorna il discorso anche fino al 2019 e oltre.

la ruota della bestia

Ieri sera, all’incontro di facciamo pace, abbiamo parlato di schiavitù moderne, delle cose o persone che ci fanno comportare in modi diversi da quelli che vorremmo, ma abbiamo anche visto e iniziato a sperimentare uno strumento per riprendere i controlli della nostra vita, una versione della ruota della vita che abbiamo chiamato la ruota della bestia perchè racchiudeva il numero 666…