la festa dei bambini

Tutti sanno che il Natale è la festa dei bambini. Loro ricevono grandi regali, credono a Babbo Natale, scrivono la letterina, hanno un’illusione particolare per la vigilia…. e tanti giorni di vacanza per godersi questo momento di riposo e gioia. 

Quello di cui non tutti si accorgono è che c’è ancora un bambino in ognuno di noi che può gioire della magia del Natale, dei regali, del tempo passato in allegria in compagnia delle persone che non sempre riusciamo a vedere, ecc.

Molti l’hanno sepolto sotto il loro essere adulti, perfezionisti, esigenti, corretti, insensibili… Festeggiano con chi devono, comprano quel che devono, e sorridono perchè devono con una malinconia dell’infanzia che può derivare in invidia e disprezzo di quell’innocenza di cui abbiamo tanto bisogno.

Io ieri ho cucito un regalo per un bambino di più di trent’anni che, non appena l’ha indossato è diventato un’altra persona. Ho visto un bambino di cinque anni scartare dei regali scelti da un uomo di quasi quaranta che ha gioito nel vedere la sorpresa di suo nipote quasi più di lui.

La settimana prossima, al primo incontro di quest’anno di fac-ciamo pace, parleremo di quanto sia importante non scegliere, come insegna Osho, ed essere un po’ buoni ma non troppo e non sempre, un po’ adulti ma non troppo e non come insegna la società di oggi, un po’ maschi e un po’ femmine, un po’ corpo, un po’ mente e un po’ spirito… per goderci di più la vita ed essere sempre più forti.

 Vi ho incuriosito? Spero di si, vi aspetto martedì!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Nick lo scatenato (1984)

Nick lo scatenato (1984)

Questa settimana voglio parlare di nuovo di un film molto vecchio, con due fantastici Sylvester Stallone e Dolly Parton , Nick lo scatenato. Una bellissima commedia sulle possibilità, sull’allenamento, e sul coaching.

il salto quantico

il salto quantico

Molti coach e guru amano parlare di salti quantici, spesso li dipingono come qualcosa di complicato, di strano, di magico, quasi irragiungibile per molti. Secondo me il salto quantico è qualcosa di semplice (che non vuol dire facile) e ve ne parlerò al prossimo incontro di facciamo pace.

facile, facile

facile, facile

Viviamo in un mondo che è governato, tra altri “concetti” stres-santi e frustranti, dal culto del “facile, facile“. Siamo circondati da apparati e apparecchi che ci rendono la vita più facile ma questo potrebbe tornarci contro come un boomerang.