La famiglia Belier (2014)

12 Apr 18

Oggi voglio parlare di un film che è stato molto importante per la mia famiglia quando è uscito, La famiglia Belièr, la storia di una ragazzina adolescente, figlia di sordomuti che scopre una passione e di essere portata per la musica. Una meravigliosa commedia francese che parla di crescita, di incomprensioni e di conflitti, ma soprattutto di amore profondo.

Come dicevo ci sono tanti aspetti che ho adorato di questo film:

  • per cominciare la musica che è veramente toccante, e che per tutto il tempo ci offre la possibilità di riflettere sul meraviglioso dono dell’udito che abbiamo quasi tutti e diamo per scontato più spesso di quanto potremmo essere disposti ad ammettere. E, insieme all’udito, il ritmo, la musica, come connessione spirituale con mondi superiori che ci possono far sentire meglio.
  • per continuare la comicità con cui propone aspetti crudissimi della vita dei protagonisti, offrendoci la possibilità di riportare quella modalità di osservazione nelle nostre vite.
  • anche il realismo con cui mostra le diverse situazioni, persino le più assurde,
  • la canzone finale*, quando lei decide quello che vuole e dimostra di essere assolutamente sicura, i suoi la apoggiano anche se non la capiscono, e lei canta come un angelo e allo stesso tempo racconta con le mani, nel linguaggio dei sordomuti, le parole della canzone, che parla d’indipendenza, di maturità e di amore.

Ve lo ricordate? Lo avevate visto? Vi era piaciuto? Cosa vi aveva colpito di più?

* amo così tanto questa canzone che questa volta vi ho messo due video, il trailer e questa canzone…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1) Il maggior freno al cambiamento è in noi stessi...
2) Le cose non migliorano se non cambi te stesso...
3) C’è sempre nuovo formaggio là fuori, che tu ci creda o no...

 

la tazzina di caffè

la tazzina di caffè

Dicono che c’era una volta un gruppo di alunni, affermati nelle loro carriere, che andarono tutti insieme a trovare uno dei loro vecchi professori del liceo. Dopo un pò che erano lì la conversazione si trasformò in una serie di lamentele sullo stress del lavoro e della vita.

Pianeta Verde (1995)

Pianeta Verde (1995)

Questa settimana mia mamma mi ha fatto notare che hanno messo su Netflix uno dei film francesi degli anni 90 che io ho sempre adorato: Pianeta verde, di 1996. Uno di quei film, come La Crisi, di critica sociopolitica che ci fa vedere il nostro mondo da un’altro punto di vista.

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

Into the Wild (2007)

Into the Wild (2007)

Questa settimana voglio parlarvi di un film bello quanto triste che parla di come qualsiasi bell’idea, se portata all’eccesso, può diventare deleteria, Into the Wild del 2007, basata sul libro di Jon Krakauer, Nelle terre estreme.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.