La famiglia Belier (2014)

Oggi voglio parlare di un film che è stato molto importante per la mia famiglia quando è uscito, La famiglia Belièr, la storia di una ragazzina adolescente, figlia di sordomuti che scopre una passione e di essere portata per la musica. Una meravigliosa commedia francese che parla di crescita, di incomprensioni e di conflitti, ma soprattutto di amore profondo.

Come dicevo ci sono tanti aspetti che ho adorato di questo film:

  • per cominciare la musica che è veramente toccante, e che per tutto il tempo ci offre la possibilità di riflettere sul meraviglioso dono dell’udito che abbiamo quasi tutti e diamo per scontato più spesso di quanto potremmo essere disposti ad ammettere. E, insieme all’udito, il ritmo, la musica, come connessione spirituale con mondi superiori che ci possono far sentire meglio.
  • per continuare la comicità con cui propone aspetti crudissimi della vita dei protagonisti, offrendoci la possibilità di riportare quella modalità di osservazione nelle nostre vite.
  • anche il realismo con cui mostra le diverse situazioni, persino le più assurde,
  • la canzone finale*, quando lei decide quello che vuole e dimostra di essere assolutamente sicura, i suoi la apoggiano anche se non la capiscono, e lei canta come un angelo e allo stesso tempo racconta con le mani, nel linguaggio dei sordomuti, le parole della canzone, che parla d’indipendenza, di maturità e di amore.

Ve lo ricordate? Lo avevate visto? Vi era piaciuto? Cosa vi aveva colpito di più?

* amo così tanto questa canzone che questa volta vi ho messo due video, il trailer e questa canzone…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quelli che riconoscono che i problemi fanno parte della condizione umana, e che non misurano la felicità dall'assenza di problemi, sono gli esseri più intelligenti che si conoscano, e sono anche i più rari.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

La Padronanza del Sé (2016)

La Padronanza del Sé (2016)

Eanche oggi vorrei parlare dei toltechi, questa volta con Don Miguel Ruiz Jr., solo il figlio, e voglio parlarvi di La Padronanza del Sé, un riassunto degli insegnamenti toltechi inseriti in un percorso di sviluppo per diventare maestri.

Il professore e il pazzo (2019)

Il professore e il pazzo (2019)

Per questa settimana voglio parlarvi di un film meraviglioso che ho amato molto, Il professore e il pazzo, con due fantastici Mel Gibson e Sean Penn, che racconta la storia della nascita dell’Oxford English Dictionary a cura del professore James Murray e di un uomo ossessivo, traumatizzato dagli orrori della guerra.

fiducia

fiducia

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, parleremo di una delle caratteristiche delle persone che riescono ad approfittare delle opportunità, delle persone che hanno più successo nella vita, la fiducia.

va bene così

va bene così

In questo momento storico ci sono molte persone, anche citando testi spirituali e sacri, che, con la scusa del pensiero positivo, ci propongono un atteggiamento “menefreghista” come unica alternativa per essere felici in un mondo che sembra quasi tutto storto.

la dignità

la dignità

Dicono che moltissimi anni fa, in una scuola di filosofia, un allievo rifletteva sul paradosso di Epicuro. Dopo che l’aveva sentito a lezione la prima volta, non poteva smettere di pensarci, ne aveva parlato con insegnanti e compagni di classe. Era convinti ci fosse una soluzione e voleva trovarla.

I Guardiani del Destino (2011)

I Guardiani del Destino (2011)

Lo scorso weekend, tra i film che abbiamo visto al seminario di Igor Sibaldi sulle Conversazioni con gli dei, c’era I guardiani del destino, con Matt Damon e Emily Blunt. Una riflessione molto interessante sul destino e i piani che ha in serbo per noi.