Indiavolato (2000)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film che ho fatto fatica a finire, perchè all’inizio sfiora il ridicolo ed è più che scontato in molti momenti, ma poi sono stata felice di averlo visto. Indiavolato. Un film che parla di un uomo normalissimo innamorato della sua collega e del suo rapporto con i desideri.

Una delle cose che più mi è piaciuta è che il diavolo è donna, e questo mi è sembrato tanto interessante perchè inizia a rompere gli schemi. Insieme al fatto che, invece del solito “patto” per avere la sua anima in cambio di un desiderio, in questo caso si offrono al malcapitato ben sette opportunità.

E la terza sarebbe l’incontro in carcere con l’uomo di colore che è l’unico a parlare in maniera positiva in tutto il film… che gli dice che non può vendere la sua anima poiché non è di sua proprietà ma appartiene a Dio e che i suoi errori alla fine lo renderanno una persona migliore

E, finalmente, c’è la cosa che mi ha fatto decidere di parlarvi, il fatto che il patto con il diavolo si può rescindere, semplicemente usando il suo ultimo desiderio in maniera altruista, desiderando che Alison abbia una vita felice.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

p.s. non ho trovato il trailer in italiano ma vi lascio la scena del carcere che è una delle mie preferite.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Terzo accordo: Non supporre nulla. Il modo per evitare di fare supposizioni è quello di fare domande. Assicuratevi che la comunicazione sia chiara. Se non capite, chiedete.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.