Il principe (1513)

Martedì parlando di letture, un mio caro amico mi ha detto che stava leggendo Il principe (di Machiavelli) e ho pensato che non avevo ancora mai parlato di libri classici perciò l’ho riletto e voglio condividere con voi perchè penso sia attuale e utile.

Un libro che è una pietra migliare della letteratura e allo stesso tempo un trattato di storia, di psicologia, di sociologia e di filosofia. Semplice perchè scritto per spiegare le proprie conclusioni ad un “profano” e non solo per essere letto da eruditi.

Non una virgola da ignorare, dalla presentazione in cui dice che il regalo più grande che possa fare è condividere le sue conoscenze. L’unica cosa facile di dimenticare sono tutti gli esempi storici con cui “dimostra” che quel che è dice non è inventato di sana pianta.

Un libro che parla di potere, e di come amministrarlo pensando al breve e al lungo termine. Un insieme di consigli per ogni principe da cui possiamo dedurre ed estrapolare consigli utili per tutti, giacchè il potere è sempre più diffuso. Ognuno di noi può avere delle persone o dei momenti in cui ha il potere e altre in cui no.

Diventa sempre più importante individuare le eventuali strategie e le possibili risposte che darà il mondo, sia nelle situazioni in cui il potere lo si ha, per saper come amministrarlo, che nelle situazioni in cui non lo si ha, per sapere come funzionano le dinamiche e definire delle strategie funzionali per averlo o per vivere meglio anche non avendolo.

Basta aggiornare alcune parole, pensare che chiama principe a qualsiasi persona abbia del potere su altri, altri nobili sarebbero i suoi pari, l’esercito sarebbero le risorse umane, ecc. Provate…

L’avete letto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Criminali come noi (2019)

Criminali come noi (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film argentino, bellissimo, che parla di una crisi economica come quella che si dice stia arrivando dopo il coronavirus, con Ricardo Darín, che in spagnolo ha il titolo meraviglioso di La odisea de los Giles, e hanno tristemente tradotto come Criminali Come Noi.

filtrare le notizie

filtrare le notizie

In questi giorni continuano ad arrivare messaggi di ogni tipo, su quello che sta sucedendo, nel nostro paese, negli altri paesi, che possono influenzare il nostro stato d’animo dando fuoco alle nostre emozioni più distruttive, come la paura e la rabbia.

il conto

il conto

Dopo un po’ di giorni, in cui tutti parlano di coronavirus, degli effetti della malattia e delle misure prese per sottometterla che stanno mettendo in moto i diversi paesi, dei suoi effetti anche economici, psicologici e sulla società, voglio dirmi la mia.