il prezzo dei regali

Di nuovo è arrivato dicembre e molti di noi stiamo pensando ai regali di Natale, che sono delle cose con un valore speciale, sia per chi li dona che per chi li riceve, Un valore e un costo che normalmente diamo per scontati, su cui spesso non ci fermiamo a riflettere. E su cui vorrei invitarci a farlo per poter prendere le decisioni in maniera più consapevole.

Un rapporto non solo economico, ma il più olistico possibile, in cui mettiamo il numero più alto di fattori che riusciamo a prendere in considerazione. Potremmo dire che le cose hanno un rapporto costo-beneficio triplo, e vorrei che fossimo consapevoli quando le compriamo, soprattutto quando le regaliamo:

  • il primo è quello al momento dell’acquisto, quello che vedono tutti, quello più ingannosamente semplice da capire e calcolare;
  • il secondo è quello durante la vita utile dell’oggetto, a cui dedicherò un post la settimana prossima;
  • e il terzo è quello al momento di disfarsene, di cui parleremo fra due settimane.

Dicevo che il costo di acquisto è ingannosamente semplice da calcolare perchè è facile confonderlo con il prezzo, dimenticando tante altre componenti, come il tempo dedicato alle ricerche, a studiare i diversi aspetti legati all’oggetto in se e alla concorrenza, ai prezzi nel mercato, le offerte, ecc.

Ma anche il valore dell’oggetto risulta spesso calcolato in un modo ingannoso perchè non sempre ci fermiamo a pensare al valore per la persona a cui lo regaliamo, a quanto lo possa apprezzare, sfruttare o quanto possa averne bisogno, non sempre ci mettiamo nei loro panni.

Il problema più grande si avvera quando regaliamo alle persone che amiamo quello che, secondo noi, dovrebbero avere, per essere quello che crediamo dovrebbero essere. Vi è mai capitato di fare o ricevere regali così?

Cosa pensate? Siete d’accordo con questa riflessione? Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per assurdo, meno ti soffermi sull’obiettivo finale e più presto ci arriverai. Se tieni un occhio sempre fisso sulla destinazione, te ne rimane solamente uno per guidarti lungo il viaggio.

 

normale manutenzione

Come dicevamo la settimana scorsa, di nuovo è arrivato dicembre, momento di regali di Natale e anche di bilanci. Mi sembra una sana abitudine (non tutto è da buttare nel solito modo di fare) quella di approfittare di questo mese per fare dei bilanci. Delle cose che abbiamo, delle cose che volevamo, delle cose che abbiamo raggiunto o perso, di quelle a cui abbiamo rinunciato.

uscire dal bozzolo

Dicono che un giorno, apparve un piccolo buco in una crisalide e un uomo gentile ed educato, che passava di lì per caso, si fermò ad osservare la farfalla che, per varie ore, si sforzava per uscire da quel piccolo buco, ma era troppo piccolo, faceva troppa fatica,...

Fai Spazio nella Tua Vita (2016)

Oggi voglio parlare di un libro di cui mi sono innamorata tante volte che ho perso il conto. L’autore è Paolo Borzacchiello, uno dei massimi esperti di intelligenza linguistica applicata al business, e il libro si chiama La parola magica. L’ho comprato per caso ma… mentre lo leggevo, con una amica l’ho definito un corso di pnl e communicazione efficace travestito di romanzo, tra l’altro con una tematica e personaggi affascinanti.

L’amore ha due facce (1996)

Oggi voglio parlarvi di un’altro film italiano, con Raoul Bova e Luca Argentero, e, scusate se non ricordo nessun’altro nome, ma per me con quei due basta e avanza… Fratelli unici. Una commedia romantica di quelle che piacciono a me, con il suo spazio per riflettere, sull’amore, sulla memoria, sul perdono, e sulle seconde opportunità…

enneagramma pratico

Ieri sera, all’incontro di facciamo pace, abbiamo parlato di enneagramma e di enneatipi, fatto un test e risolto alcuni dubbi su come utilizzare al meglio questo strumento per migliorare i nostri rapporti con noi stessi e con tutti quelli che ci circondano, famiglia, amici, colleghi… che abbiano lo stesso enneatipo o enneatipi diversi.