il pesciolino e l’oceano

Dicono che c’era una volta un pesciolino curioso che aveva sentito parlare dell’oceano e aveva deciso che voleva sapere com’era fatto, dov’era e come arrivarci. In realtà aveva solo sentito parlare qualcuno, che aveva sentito parlare qualcun’altro che ne aveva sentito parlare non si sapeva dove o quando…

 Sembrava più una leggenda che una realtà, ma a lui suonava molto bene, l’idea di libertà, di potenzialità infinita, di pace… Ma non sapeva dove poteva essere, perciò decise di chiedere informazioni a chiunque incontrasse:

– Scusate – diceva – Sto cercando l’oceano, sapete dirmi dove posso trovarlo?

Chiese alle meduse, ai cavallucci marini, ai gamberetti e ad altri pesciolini, grandi e piccoli. Ma pareva che nessuno lo sapesse. Chiese anche ai coralli e alle alghe.

Chiese persino ad uno squalo che gli disse “è da queste parti, seguimi…” e in realtà lo portò dalla su amica murena per tendergli una trappola da cui riuscì a scappare per poco.

Ma questo non lo fece desistere, continuò a chiedere finchè un giorno incontrò un pesce più anziano e saggio che gli rispose:
– Certo che lo so dov’è l’oceano”
– Dove, dove? – Chiese ansiosamente il pesciolino. 
– Ma non vedi? L’oceano è qui, tutto intorno a te. Ci stai nuotando dentro.

Ma la risposta non convinse il pesciolino:”Questo non è l’oceano. E’ solo acqua” Disse fra sé, e nuotò in un’altra direzione alla ricerca di una diversa, più soddisfacente risposta. 

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Gli errori delle donne (2010)

Gli errori delle donne (2010)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un di Giorgio Nardone, un manuale breve e semplice chiamato Gli errori delle donne (in amore). In questo libro non parla di disturbi psichici e comportamentali ma di copioni psicoemotivi che le donne mettono in atto nelle relazioni amorose.
Brazil (1985)

Brazil (1985)

Oggi sono di nuovo tornata indietro nel tempo per rivedere Brazil, di Terry Gilliam, con un Robert De Niro fantastico anche se in un ruolo non protagonista, e Jonathan Pryce e Kim Greist, nei panni di una copia tutto tranne che convenzionale.
amare o non amare

amare o non amare

Molte persone decidono di smettere di amare, dopo delle serie più o meno lunghe di frustrazioni e di rapporti che non sono andati come speravano. Dimenticano che rinunciare ad amare è come rinunciare a respirare, a mangiare o a bere.