il pesciolino e l’oceano

Dicono che c’era una volta un pesciolino curioso che aveva sentito parlare dell’oceano e aveva deciso che voleva sapere com’era fatto, dov’era e come arrivarci. In realtà aveva solo sentito parlare qualcuno, che aveva sentito parlare qualcun’altro che ne aveva sentito parlare non si sapeva dove o quando…

 Sembrava più una leggenda che una realtà, ma a lui suonava molto bene, l’idea di libertà, di potenzialità infinita, di pace… Ma non sapeva dove poteva essere, perciò decise di chiedere informazioni a chiunque incontrasse:

– Scusate – diceva – Sto cercando l’oceano, sapete dirmi dove posso trovarlo?

Chiese alle meduse, ai cavallucci marini, ai gamberetti e ad altri pesciolini, grandi e piccoli. Ma pareva che nessuno lo sapesse. Chiese anche ai coralli e alle alghe.

Chiese persino ad uno squalo che gli disse “è da queste parti, seguimi…” e in realtà lo portò dalla su amica murena per tendergli una trappola da cui riuscì a scappare per poco.

Ma questo non lo fece desistere, continuò a chiedere finchè un giorno incontrò un pesce più anziano e saggio che gli rispose:
– Certo che lo so dov’è l’oceano”
– Dove, dove? – Chiese ansiosamente il pesciolino. 
– Ma non vedi? L’oceano è qui, tutto intorno a te. Ci stai nuotando dentro.

Ma la risposta non convinse il pesciolino:”Questo non è l’oceano. E’ solo acqua” Disse fra sé, e nuotò in un’altra direzione alla ricerca di una diversa, più soddisfacente risposta. 

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

 

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.