Il Linguaggio Segreto del Linguaggio (2014)

Oggi voglio parlarvi di un libro che mi è piaciuto molto, scritto da una psicosintesista di formazione, che tiene corsi e work-shop di comunicazione verbale, non verbale e fisiognomica, Anna Guglielmi. In realtà ho preso tre libri ma ho letto per primo l’ultimo, Il Linguaggio Segreto del Linguaggio, Cosa si nasconde dietro le parole.

È un libricino pieno di spunti interessanti, qualche anneddoto e tanti esempi per riflettere sul potere della parola. Perchè, come diciamo sempre in questo blog, alcune parole hanno superpoteri.

Spiega come scegliere le parole per fare amicizia quando siamo nuovi e non conosciamo nessuno, anche se è sempre soggettivo, è importante tenere in considerazione le connotazioni comuni di alcune parole per usarle con cura.

Parla dell’importanza dell’ascolto, che alcuni tendono a igorare, quando parlano di linguaggio. Delle potenzialità dell’ascolto attivo rispetto a quello passivo. Perchè ascoltando il nostro interlocutore con attenzione e sapendo il potere che hanno le parole possiamo capire più di quanto viene detto e rispondere di conseguenza.

Parla anche del linguaggio della seduzione, anche se questo è un argomento che credo sia troppo soggettivo e che ci sarebbe da approfondire molto di più.

Parla anche di come affrontare le critiche, come togliere l’ecceso di emotività che ha chi le usa, come non difendersi attaccando e come portare la conversazione ad un livello che permetta di trovare soluzioni ai problemi.

L’avete letto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La felicità significa non lamentarsi di quello per cui non c'è niente da fare. Le lamentele sono il rifugio di coloro che non hanno fiducia in se stessi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Criminali come noi (2019)

Criminali come noi (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film argentino, bellissimo, che parla di una crisi economica come quella che si dice stia arrivando dopo il coronavirus, con Ricardo Darín, che in spagnolo ha il titolo meraviglioso di La odisea de los Giles, e hanno tristemente tradotto come Criminali Come Noi.

filtrare le notizie

filtrare le notizie

In questi giorni continuano ad arrivare messaggi di ogni tipo, su quello che sta sucedendo, nel nostro paese, negli altri paesi, che possono influenzare il nostro stato d’animo dando fuoco alle nostre emozioni più distruttive, come la paura e la rabbia.

il conto

il conto

Dopo un po’ di giorni, in cui tutti parlano di coronavirus, degli effetti della malattia e delle misure prese per sottometterla che stanno mettendo in moto i diversi paesi, dei suoi effetti anche economici, psicologici e sulla società, voglio dirmi la mia.