i limiti della bestia

Ad alcuni  fa innervosire tutto questo parlare della bestia, ma è solo un gioco, per tirare fuori la bestia che c’è in noi, quella capace di lottare per quello che crede sia importante, spesso con più cuore di molti umani. La prossima settimana, all’incontro di facciamo pace, vedremo cosa la rende così forte, quasi invincibile…

È molto semplice, conosce bene i suoi limiti, sa dosare le sue forze, sa rinunciare a quello di cui non ha bisogno, scegliere le sue battaglie , sa quando insistere e quando mollare, sa come alzarsi con grazia ogni volta che cade.

Non si racconta storie su tutte le cose che vorrebbe fare, che potrebbe voler fare, che dovrebbe voler fare. Semplicemente, vuole, può e fa. A volte senza guardare in faccia nessuno, altre volte prendendosi cura dei più deboli. Si può essere bestiali anche nel voler bene e nel proteggere.

Nell’incontro continueremo il discorso sulle responsabilità che potrebbe durare mesi e lo indirizzeremo verso i limiti. Vedremo fino a che punto arriva la nostra e dove inizia quella degli altri, e analizzeremo alcuni esempi pratici, nell’amicizia, nell’amore, in famiglia e nel lavoro.

Parleremo di come non mettere troppa carne sul fuoco o troppa responsabilità nelle spalle degli altri, e anche di come difenderci quando è qualcun’altro che vuole dare a noi delle responsabilità che non ci appartengono.

Cosa ne pensate? Vi ho incuriositi? Venite e continueremo il discorso…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

fare polemica

La settimana scorsa si è sentito molto parlare di clima, di ambiente, di futuro, di bambini e di proteste per sensibilizzare i potenti, i governanti, e anche i votanti che, in teoria, li scelgono. Ci sono stati venerdì manifestazioni in tutto il mondo, anche in Italia, ma adesso bisogna vedere se cambiano qualcosa.

Hotei, il Buddha che ride

Dicono che una volta c’era un monaco buddista che cacciava di serpenti, ma dopo averli catturati toglieva loro il veleno per evitare che mordessero i passanti e poi li liberava, e per la sua bontà ottenne l’illuminazione spirituale. Aveva un grande sorriso e una grande pancia, che si crede contenesse una grandissima anima.

Felix e il segreto delle chiavi magiche (2019)

Finalmente posso darvi una notizia che aspettavamo da anni, è uscito, è pronto, è disponibile per essere acquistato e letto, Felix e il segreto delle chiavi magiche è diventato una realtà grazie a Sergio Chiarla e all’editore ETI. È un romanzo pieno di conversazioni su psicologia e filosofia che ho scritto con la speranza di poter portare i miei messaggi anche agli amici con cui non riesco mai ad approfondire certi discorsi, e non solo.