Heathers (1988)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cult del 1988: Heathers, schegge di follia, devo ammettere che mi era passato inosservato all’epoca mal’ ho guardato perchè Netflix ha fatto una nuova versione in modalità telefilm. Nell’originale c’erano dei giovanissimi Winona Ryder, Christian Slater, e Shannen Doherty.

Racconta la storia di una serie di ragazze e ragazzi, all’ultimo anno del liceo, delle loro paure, dei loro rapporti, di come si fanno la guerra per vincere una popolarità che sembra la cosa più importante al mondo, di come cercano di capire come funziona il mondo degli adulti. E, soprattutto, come si distruggono per sentirsi importanti.

Ho amato il film ma ancora di più il telefilm, sia perchè è più moderno e l’ipocrisia che rivela è peggiorata perciò da molto più gioco, aggiungendo il politically correct alle incoerenze che denuncia. Gli insulti sono cambiati, ma l’insicurezza no, e nemmeno la superficialità. È curioso vedere come Internet ha solo aumentato il problema, ma non l’ha creato, anche se molti dicono il contrario.

Ma, soprattutto, perchè è più lungo e sono riusciti a spiegare meglio e più in dettaglio tutte le storie racchiuse nella storia originale. I percorsi precedenti di ogni personaggio, le loro  contraddizioni e la loro incostanza.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tu non sei solo la persona che in precedenza hai deciso di essere, ma quella che scegli di essere oggi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Il Cigno Nero (2014)

I n diversi momenti in queste settimane mi sono trovate frasi e questo autore, Nassim Nicholas Taleb, che mi hanno colpita particolarmente. Appena sono riuscita ho cercato qualcosa di suo e, come spesso mi capita, ho letto due libri di fila. Oggi voglio parlarvi del più famoso: Il cigno nero, meraviglioso.

Yuli (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev…

ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.