guardare oltre

Questa settimana, siccome per caso, abbiamo avuto molti nuovi e pochi di quelli che frequentano già da un po’, abbiamo approfittato per fare un ripasso degli argomenti di cui parliamo normalmente. Siamo partiti dall’accettologia e dai nostri “compiti” in sospeso e abbiamo parlato un po’ di tutti gli argomenti di cui parliamo normalmente, soprattutto l’importanza delle nostre credenze, dei punti di vista e della consapevolezza.

Come abbiamo visto più volte, secondo me, la realtà che vediamo è diversa per ognuno perchè dipende da chi siamo, da chi crediamo di essere e dalle idee che abbiamo su com’è il mondo. Queste nostre credenze condizionano la nostra vita e tutto quello che pensiamo, sentiamo, ecc.

Anche se la maggior parte delle persone dirà che è il contrario, che quello che pensiamo dipende da quello che ci succede, questo non spiega tutto e trovo che dare una possibilità al pensiero che chiude il cerchio possa aprire molte porte che altrimenti rimarrebbero chiuse, e dietro a quelle porte si possono trovare delle soluzioni che non abbiamo mai visto nè provato, e qualcuna potrebbe anche funzionare… Cosa abbiamo da perdere?

Infatti, questo gruppo nasce e si mantiene proprio per questo, per imparare a guardare oltre, per aiutarci l’un l’altro con delle domande a diversi livelli, più o meno personali, più o meno spirituali, più o meno culturali, per scoprire quello che abbiamo in comune e quello che no, e quanto sia soggettivo quello che diamo per oggetivo.

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quando superi le tue paure, ti senti libero...

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.