Gli errori delle donne (2010)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un libro di Giorgio Nardone, un manuale breve e semplice chiamato Gli errori delle donne (in amore). In questo libro non parla di disturbi psichici e comportamentali ma di copioni psicoemotivi che le donne mettono in atto nelle relazioni amorose.

 Mi è piaciuto soprattutto perchè all’inizio spiega perchè parla alle donne (mi ha ricordato Giulio Cesare Giacobbe, che anche lui dice di scrivere per le donne). E non lo fa perchè lei sia più responsabile dell’uomo ma perchè più capace, se motivata, per capire cosa cambiare e come in se stessa perchè la relazione possa cambiare.

 Mi è proprio piaciuto quando racconta come Ardengo Soffici nel primo Novecento, dicesse: «Non mi piace che la polizia s’immischi in cose amorose; ma semmai, nel caso di una donna colta in flagrante adulterio, si cominci coll’arrestare il marito. Nove volte su dieci la colpa è sua».

 Ogni copione è una modalità, un personaggio, che si continua a mettere in atto anche quando non funziona. Per ogni copione o errore ci spiega prima cosa vuol dire e perchè l’h chiamato così e poi racconta una storia per meglio capire di cosa si sta parlando.

La fata, la ricercatrice di principi azzurri, la bella addormentata, la baciatrice di rospi, l’ammazzone, la camaleontica, la strega, la braccatrice, la dilagante, la moralista, la manager, la nave-scuola, la leccatrice di ferite e la Penelope.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

 

come ti racconti?

come ti racconti?

Ieri all’incontro di facciamo pace, come promesso, abbiamo iniziato a parlare delle differenze fra pensare, credere, sapere, capire, comprendere e giudicare. Tutte attività che fa la nostra mente e a cui dobbiamo imparare a riconoscere per non cadere nelle sue trappole.

fare l’amore

fare l’amore

Se chiediamo a qualsiasi adulto “normale” se fare l’amore è fra le sue attività preferite è difficile che avremo una risposta negativa. Si sa, è qualcosa di benefico per il corpo, per la mente e persino per lo spirito. Ma, quello che non tutti sanno è che si può fare l’amoremolto più spesso di quanto credono.

amore paterno

amore paterno

Dicono che c’era una volta, una direttrice che, alla riunione dei genitori della scuola, sottolineava l’importanza del sostegno che i genitori devono dare ai figli. Parlava di tempo di qualità, di fare cose insieme e di accumulare esperienze e ricordi.