Fragola e Cioccolato (1993)

Oggi voglio parlarvi di uno dei miei film cubani preferiti, diretto da   Tomás Gutiérrez Alea e protagonizzato da Jorge Perugorría e Vladimir Cruz: Fragola e cioccolato. Una commedia drammatica, come la vita, sulle differenze e le cose in comune, sulle passioni e le rinunce, sull’individualità e su come spesso ci vendiamo per passare inosservati, a volte per salvare la vita.

I protagonisti sono due giovani cubani, come dicevo, tanto diversi in superficie ma, ben presto, conoscendoli un po’ meglio vedremo tuto quello che hanno in comune. Diego (Perrugorria) è un intellettuale, artista, creativo, dichiaratamente omosessuale, e profondamente innamorato della vita e di tutto quello che vivere comporta, incluso il dolore. David (Cruz) è un giovane studente castrista, molto preso dalla dottrina, convinto che gli omosessuali siano sbagliati e “spie del capitalismo”.

Un film su come sia possibile l’amicizia tra persone così diverse, quando si trova una passione comune, in questo caso per la letteratura, la cultura, l’arte, e il proprio paese. Anche se all’inizio uno le vede più da lontano, più anaffettivamente, più “teoricamente” e l’altro le vede più da vicino, quasi si potrebbe dire dall’interno. Così tanto che alla fine dovrà andare via per salvare la vita.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

p.s. non ho trovato il trailer ma si questa scena dell’inizio in cui si vedono i due personaggi quando ancora non si conoscono, e quando David è ancora incontaminato.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nella vita non ci sono errori, solo lezioni. Non esiste qualcosa che si possa chiamare esperienza negativa, ma occasioni per crescere, imparare e procedere lungo la strada del dominio di sé. Anche il dolore può essere un meraviglioso maestro

 

A.M.O.R.E.

Martedì prossimo, all’evento di facciamo pace parleremo di un nuovo acronimo che farà la nostra vita migliore ogni volta che riusciremo a metterlo in pratica. Qualcosa che ci aiuterà a cambiare il senso in cui gira la spirale della nostra vita, passando dei circoli...

non dovevi

Una di quelle frasi che molti ripetono per “educazione” senza pensare bene cosa vuol dire, cosa stanno dicendo in realtà è “non dovevi”. Tipo quando ricevono un regalo, un favore, una spiegazione. Oggi vorrei riflettere un secondo su quanto possa essere distruttiva questa frase.

Anatomia della Coppia (2015)

In questi giorni ho letto il libro di Erica Francesca Poli, Anatomia della Coppia, I sette principi dell’amore. Un compendio di tante cose, con tanti spunti interessanti, dalla spiritualità alle neuroscenze e tante fonti, alcuni che conoscevo e altre che ho scoperto grazie a lei.

Replicas (2018)

Questa settimana, voglio parlarvi di un film fantascientifico americano, con il grandioso Keanu Reeves, (che ricordiamo per il ruolo di Neo in Matrix): Replicas. Un film che riprende uno degli argomenti più classici, quello della non accettazione della morte, e del desiderio di risurrezione degli esseri che amiamo.